Nell'ultimo mese

Vacanze: tra gli italiani Puglia batte Sardegna

  • Scritto da Effe_Pi

TuerreddaSecondo un sondaggio la regione del tacco d'Italia ha spodestato l'isola tra le mete vacanziere più amate dai turisti del belpaese, secondo posto condiviso con la Sicilia.

La Sardegna perde lo scettro di più amata dagli italiani come meta per le vacanze: se ancora l’anno scorso la nostra isola si piazzava in cima alle regioni preferite dagli abitanti del belpaese, quest’anno sembra essere la Puglia la destinazione preferita. Lo dice un sondaggio della società pesarese Sigma Consulting, effettuato su un campione nazionale: la Puglia è citata dal 39% dei rispondenti e precede, nell'ordine, Sicilia e Sardegna (entrambe al 37%) Toscana (32%) ed Emilia Romagna (26%). Nel sondaggio domina una visione fortemente legata alla sfera balneare della vacanza: la prima regione a carattere esclusivamente montano è il Trentino Alto Adige, che si piazza al decimo posto e citato dal 13% degli interpellati.

Probabilmente altri sondaggi avrebbero risultati diversi, ma è d’obbligo interrogarsi sul fatto che la Sardegna, sicuramente la regione col mare più bello e dotata anche di un interno spesso affascinante e ricco di bellezze naturali e manifestazioni culturali, potrebbe essere ancora maggiormente considerata dagli italiani. Che si tratti dei soliti problemi endemici della situazione dell’isola? dal caro traghetti ai problemi legati alla continuità territoriale, fino ai trasporti interni e alla difficoltà di trovare strutture ricettive all’altezza in molte zone sarde. Sotto questi profili la Sardegna è sicuramente meno “friendly” di altre regioni come la Puglia, che offre tantissimo dal punto di vista dei divertimenti e rispetto all’isola ha goduto di amministrazioni che hanno favorito il turismo. Speriamo che i risultati finali della stagione ci smentiscano, o che magari siano gli stranieri, da sempre amanti del territorio sardo incontaminato, a risollevare le sorti di questa stagione estiva che causa anche il clima fresco finora non è stata entusiasmante.

Leggi anche