Nell'ultimo mese

Fondi alluvione: al Senato emendamento sardo

  • Scritto da Effe_Pi

Senato della RepubblicaDopo i ritardi per il "Salva Roma", da domani provvedimento del Pd in discussione alla commissione Bilancio.

È uscita dai provvedimenti in approvazione quando il Governo Renzi ha ritirato il cosiddetto decreto “Salva Roma” per le polemiche di Lega e Cinque Stelle, ma ora è giunto il momento di sbloccare i fondi per la ricostruzione in Sardegna dopo l’alluvione del novembre scorso. L’isola è passata in secondo pieno rispetto al possibile default della capitale e ad altre questioni legate agli enti locali, ma ora dovrebbe tornare sotto il riflettori, visto che domani, in commissione bilancio al Senato, si discuterà un emendamento al disegno di legge 1322, per sbloccare i 90 milioni di euro per gli interventi dopo il disastro sardo.

La modifica al provvedimento è stata presentata dal senatore Silvio Lai, del Partito democratico, ed è frutto di un accordo con il governo per reintrodurre nella norma l’articolo 7 del defunto decreto Salva Roma, prevedendo norme di salvaguardia per l'accesso al credito a cittadini e imprese danneggiate dal passaggio del ciclone Cleopatra, con l'azzeramento del tasso d'interesse e la garanzia dello Stato, fino a un massimo di 90 milioni di euro.
Nel provvedimento all'esame di Palazzo Madama, dovrebbero trovare posto anche una serie di misure per dilatare i tempi per le scadenze dei pagamenti dei tributi e dei mutui, proponendo anche alcune detassazioni, come avvenuto per le zone dell'Emilia Romagna colpite dal terremoto.

Leggi anche