Nell'ultimo mese

Diffamò Soru: Il Giornale pagherà 60mila euro

  • Scritto da Effe_Pi

diffamazione SoruLa sentenza ha condannato il quotidiano al pagamento per cinque articoli pubblicati tra 2008 e 2009.

L’ex governatore della Sardegna, Renato Soru, è stato diffamato dal quotidiano di famiglia dei Berlusconi, "Il Giornale", e riceverà quindi un risarcimento danni di 60mila euro. La denuncia è stata causata da una serie di articoli pubblicati tra 2008 e 2009 e ritenuti diffamatori. Lo ha deciso il giudice Laura Massari della prima Sezione civile del Tribunale di Milano e uno stralcio della sentenza, di primo grado, deve esser pubblicata oltre che nel giornale milanese e sulla sua versione Online anche sui quotidiani isolani L’Unione Sarda e La Nuova Sardegna.

Chiamati in causa dall’ex presidente della Regione, nonché fondatore del provider Tiscali, sono stati l’ex direttore Mario Giordano, la Società Europea di Edizioni Spa, il Giornale on line Srl e alcuni giornalisti. Il giudice ha ritenuto diffamatori cinque articoli: in particolare “Soru si ricandida in Sardegna dopo averla bloccata per 4 anni” (dell’8 dicembre), “La Sardegna dei favori – Quanti dipendenti Tiscali assunti dalla Regione” (23 gennaio), “Così Soru per combattere i ricchi mette ko il turismo in Sardegna” (29 gennaio), “Tutti gli “aiutini” di Soru ai costruttori amici” (2 febbraio) e “Tiscali in crisi – Toh , il signor Soru licenzia 250 lavoratori” del 22 gennaio. La sentenza di primo grado è stata depositata il 20 agosto scorso. 

Di sicuro, il quotidiano berlusconiano ha rapporti migliori con l'attuale governatore sardo, Ugo Cappellacci, visto che quest'ultimo ha concesso nei mesi scorsi un finanziamento di 136mila euro al "Giornale", che in cambio produrrà sette inserti turistici su altrettanti temi cari alla regione. Soldi che verranno destinati alla società Visibilia di Daniela Santanché, che com'è noto è l'attuale compagna del direttore del quotidiano milanese, Alessandro Sallusti.

Leggi anche