Numeri da record per un Cagliari che vuole continuare a sognare

  • Scritto da Effe_Pi

La favola Atalanta? No, quest’anno tocca al Cagliari, o almeno questo dice la classifica odierna.

 

La squadra rossoblù si trova infatti al quarto posto, di fronte alla Dea, con 2 lunghezze di vantaggio. E intanto i tifosi sognano, giustamente, di conquistare un successo che avrebbe del clamoroso, anche alla luce del crollo di alcune grandi. Il Cagliari può davvero arrivare in Champions League? La storia recente ci insegna che tutto è possibile, soprattutto quando si ha un centrocampo così stellare, e un ruolino di marcia da record.

Il Cagliari è sulla bocca di tutti, non solo in Italia, perché anche dall’estero arrivano tanti complimenti. È il caso del noto giornale The Guardian, che ha voluto sottolineare un dato di fatto: con la cessione di Barella all’Inter, la società guidata da Giulini ha finanziato una campagna acquisti finora perfetta.

Tutti i numeri da record di questo Cagliari

Il ruolino di marcia di questo Cagliari è davvero strepitoso, con un passo che appartiene solo alle big, e con ben 7 vittorie (e tre pareggi) nelle ultime 10 partite. In sintesi, è dal primo settembre (sconfitta per 1-2 contro l’Inter) che i rossoblù non incassano un risultato negativo, e anche se non si tratta ancora di un record, poco ci manca. Basta infatti un altro risultato utile per arrivare al famoso filotto da 11 collezionato nella stagione 1969-1970. Naturalmente a questi livelli ci si arriva per merito delle statistiche, e del valore dimostrato in campo non solo dai singoli, ma dai meccanismi di una squadra che per ora funziona come un orologio svizzero. Vi basti pensare al fatto che il Cagliari vanta il quarto attacco della Serie A, con 23 gol messi a segno, e addirittura la terza difesa migliore, con soli 12 gol incassati. Numeri importanti (qui potete trovarne anche altri), che come detto non arrivano per caso, visto che sono il frutto di una squadra che gira a meraviglia, capace di mandare in gol 10 giocatori diversi.

Dopo la sosta, si guarda avanti

 Ora si deve guardare avanti, ma anche indietro: difendere il quarto posto non sarà semplice, e il rischio “vertigini” è dietro l’angolo, perché il Cagliari è abituato a lottare per altri obiettivi. Però la squadra di Maran partirà dopo la sosta da favorita, secondo le quote sulla Serie A di William Hill: il successo dei sardi sul campo del Lecce, infatti, è offerto a 2.3, mentre la vittoria dei padroni di casa è data a 3.1. Non potrebbe essere altrimenti: questo Cagliari può festeggiare la forza di un centrocampo da urlo, e il bel gioco lo dimostra. Anche lo stesso allenatore del Lecce Liverani ha incensato la sua prossima avversaria, sostenendo che i sardi giocano il calcio più bello in Italia. E in effetti, come sottolineato pure dal The Guardian, è questa la vera forza del Cagliari: il trio Nainggolan-Rog-Nandez sta riuscendo ad offrire prestazioni di livello, con un Simeone che sta finalmente dimostrando di essere un giocatore su cui poter fare affidamento. Su tutti, poi, applausi per Maran, che è riuscito a dare un’impronta precisa al suo Cagliari, portandolo fino al terzo posto in classifica.