La Casa Campidanese dalla Sardegna alla Lombardia

  • Scritto da Effe_Pi

La Casa Campidanese diventa un modello per l’invecchiamento sano e dalla Sardegna si espande il progetto della casa laboratorio per gli anziani che arriva fino alla provincia di Varese. Ecco i dettagli!

Quello che stupisce della Casa Campidanese è la sua semplicità: una casa laboratorio costruita e sperimentata nella regione più longeva del Belpaese che adesso fa scuola anche nel nord Italia. Ecco come anche la Lombardia ha accettato la sfida per un invecchiamento sano.
La Casa Campidanese, della quale abbiamo avuto modo di parlare a lungo, è approdata in Lombardia, sul Lago Maggiore, dove sono stati riconosciuti a questa casa laboratorio, approcci rivoluzionari al tema dell’invecchiamento. L’abitazione principale, in questo senso, diventa un luogo per mettere in pratica una vita semplice dove le abilità motorie e l’autosufficienza nei movimenti è garantita dallo svolgimento quotidiano di piccole faccende.

LEGGI ANCHE | LONGEVITÀ, IL PROGETTO SARDO PER INVECCHIARE BENE IN CASA PROPRIA

Già la Comunità Mondiale della Longevità aveva spiegato l’importanza della Casa Campidanese che adesso fa proseliti nel Comune di Ranco, in provincia di Varese, nel comprensorio dei Sette Laghi. In questo territorio, su una popolazione di 1700 persone ci sono bel 270 ultrasettantenni che a quanto pare vivono bene e sono a loro agio in ambienti domestici. L’invecchiamento non è più da considerare una patologia ma soltanto una fase della vita, assolutamente piacevole!

Foto | Google Photo

 

Leggi anche