Nell'ultimo mese

Cassa integrazione: alla Sardegna 17 milioni

  • Scritto da Effe_Pi

Cassa integrazione derogaIl decreto del Governo spartisce tra le varie regioni 400 milioni per ammortizzatori sociali in deroga.

Salvi i lavoratori sardi che hanno bisogno della Cassa integrazione in deroga. Almeno per il momento, grazie al decreto di oggi, che ripartisce i fondi degli ammortizzatori tra le varie regioni italiane, firmato dal Ministro del Lavoro e delle  Politiche Sociali, Enrico Giovannini e dal Ministro dell'Economia e delle Finanze, Fabrizio Saccomanni, dà una boccata di ossigeno ai dipendenti delle aziende dell’isola in crisi, assegnando alla Sardegna oltre 17 milioni di fondi.

Il decreto ripartisce i fondi assegnati in deroga alla vigente normativa dei  trattamenti di cassa integrazione guadagni, ordinaria e/o  straordinaria, e di mobilità ai lavoratori subordinati, fondamentali in tempi di crisi come quella che vive l'isola. In dettaglio, alla Sardegna vengono assegnati 17 milioni 313mila 075 euro su un totale di 400 milioni totali. Per le altre regioni, l’Abruzzo ottiene 12.273.006 euro, la Basilicata 4.156.002, Calabria, 17.763.567; Campania, 24.916.810; Emilia Romagna, 30.866.178; Friuli  Venezia Giulia, 5.960.439; Lazio, 33.913.848; Liguria, 8.673.904;  Lombardia, 70.736.442; Marche, 11.763.279; Molise, 2.751.578; Piemonte, 29.982.150; Puglia, 34.712.651; Sicilia, 19.707.710; Toscana, 26.582.188; Umbria, 7.361.760; Valle  d'Aosta, 603.415; Veneto, 35.637.246; Provincia Autonoma di Bolzano,  1.966.771; Provincia Autonoma di Trento, 2.357.982.

Leggi anche