Coronavirus, a Sassari interviene la medicina militare

  • Scritto da Effe_Pi

Un team inviato dal sottosegretario alla difesa Calvisi eseguirà tamponi e controlli in strutture indicate dalla Asl sassarese per frenare il contagio nel Nord della Sardegna.

Inizia l’intervento dei medici militari inviati dal Ministero della difesa in Sardegna, in particolare a Sassari e nel nord dell’isola, la zona più colpita dai contagi di Covid - 19, in primo luogo negli ospedali. A renderlo noto è il sottosgretario alla difesa, l’olbiese Giulio Calvisi.

Il team sanitario militare inizierà da oggi “un’attività di campionamento per la ricerca del nuovo coronavirus in strutture residenziali assistite, indicate dalla ASL sassarese, già interessate da focolai di epidemia. I campioni saranno analizzati presso il laboratorio del Dipartimento scientifico del Policlinico Militare CELIO. I kit diagnostici messi a disposizione sono circa 200”.

Un campionamento prioritario per alleggerire l’attività del laboratorio dell’ospedale di Sassari e per cercare di arginare il diffondersi del virus nella provincia. La regione sarda e la sanità militare restano in “costante contatto” per eventuali altre azioni congiunte nei prossimi giorni, ha detto Calvisi.

Foto | Federico Feroldi su Flickr