Minacce ai sindaci: arriva una nuova legge

  • Scritto da Effe_Pi

Già approvata al Senato è ora alla Camera, presentata da due deputati sardi del Pd, intanto continuano le intimidazioni nell’isola, l’ultima al vicesindaco di Domusnovas.

Oggi alla Camera una nuova legge che, attraverso modifiche alla legislazione penale, introduce il reato di intimidazione contro gli amministratori locali. Per la legge Lo Moro, già passata al Senato,  è prevista oggi l’approvazione anche a Montecitorio, insieme a quelle di uguale contenuto presentate da Romina Mura e Francesco Sanna, deputati sardi del Partito democratico. La nuova impostazione legislativa è costruita intorno alla qualifica soggettiva della persona offesa. In tal modo è reato, sanzionato con la reclusione da uno a 7 anni,  la violenza e la minaccia ai singoli componenti degli organi amministrativi. È prevista un’aggravante nel caso in cui sia commessa, a danno di un amministratore locale, lesione personale, violenza privata, minaccia o danneggiamento nei confronti con intento ritorsivo. Da 1 a 5 anni per chi, attraverso minacce o violenze ostacola la libera partecipazione alle competizioni elettorali.

LEGGI ANCHE | Sassari: bruciata l'auto al consigliere uscito dal M5S

E intanto le intimidazioni continuano, ultima quella contro il vicesindaco di Domusnovas, Angelo Deidda, condannate dal Presidente dell’assemblea regionale sarda, Gianfranco Ganau, secondo cui "ancora una volta si ha la presunzione di poter condizionare con questi vigliacchi atti intimidatori l'operato degli amministratori locali”. La presa di posizione è arrivata dopo le scritte minacciose apparse questa notte lungo la strada che porta alla fabbrica di materiale bellico Rwn, contro l'amministratore locale del Sulcis Iglesiente. "I cittadini hanno diversi strumenti per manifestare il proprio dissenso – ha aggiunto Ganau - soprattutto quando non condividono le scelte che la propria amministrazione decide di portare avanti. Non è certo con la violenza e le minacce che i singoli possono ottenere i risultati sperati, ma è nella capacità di costruire una maggioranza consapevole intorno alle proprie idee che si misura la forza di una democrazia e si vincono le proprie battaglie".

Foto: Pixabay | CC0 Public Domain

Leggi anche