Nell'ultimo mese

Emergenza terremoto: in Umbria la colonna di volontari sardi

  • Scritto da Effe_Pi

Arrivati oggi a Foligno mezzi e uomini dell’Anpas Sardegna che saranno impegnati nel supporto alle vittime del terremoto nel Centro Italia.

La Sardegna si mobilita per i territori colpiti dal terremoto nel Centro Italia, in particolare dalle ultime scosse della settimana scorsa e di domenica 30, che hanno colpito duramente un vasto territorio, in particolare nelle regioni Marche ed Umbria. A parte le azioni di solidarietà sul territorio sardo, è infatti partita la scorsa notte, dal porto di Olbia, la Colonna mobile nazionale in dotazione al comitato regionale Anpas Sardegna. Porteranno nei territori colpiti dal sisma la cucina da campo, tensostruttura e sistema di riscaldamento, che arriveranno nella giornata di oggi a Foligno, dove saranno messe a disposizione delle comunità.  Insieme al materiale, sono partiti quattro volontari addetti alla cucina, sempre con destinazione nella città umbra.

A Foligno i volontari dalla Sardegna

I volontari provenienti dalle associazioni Volontari Senza Frontiere Meana Sardo e Croce Verde Orgosolo, rappresentano il terzo contingente che dalla Sardegna raggiunge le zone colpite dal sisma, a partire dall’evento dello scorso 24 agosto.  Anpas Sardegna, coordinata dalla Sala Operativa Nazionale di Anpas, in stretto contatto con il Dipartimento di Protezione Civile, contribuirà all’assistenza di una quota delle ventiseimila persone assistite dal Servizio Nazionale della Protezione Civile. Fin dai primi eventi sismici del 26 ottobre Anpas, attivata dal Dipartimento, ha raggiunto le zone colpite per garantire un’assistenza adeguata alle persone fuori casa, allestendo tensostrutture ad uso sociale e attivando cucine da campo per garantire un primo supporto ai comuni colpiti.  Sul fronte sanitario invece le attività di supporto si sono concentrate su tre ambiti in particolare: rafforzamento del soccorso sanitario urgente, ripristino e implementazione dei servizi sanitari nelle aree colpite.

L’Anpas (Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze) rappresenta 878 Associazioni di Pubblica Assistenza e 279 sezioni in tutte le regioni italiane. I suoi 88mila 516 volontari e 373mila 095 soci, impegnati quotidianamente nell’emergenza e nel trasporto sanitario, nelle attività sociali e socio-sanitarie, nella protezione civile, costituiscono la più grande organizzazione di volontariato in Italia, punto di riferimento e soggetto di progresso per contribuire al rinnovamento di una società solidale. L’Anpas, già convenzionata con l’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile per la gestione degli obiettori di coscienza, è ente di servizio civile accreditata nella prima classe: a partire dalla fine del 2001 ha presentato per conto delle proprie associate numerosi progetti di Servizio Civile Nazionale ai sensi della legge 64/01.

Foto: Anpas Sardegna

Leggi anche