Nell'ultimo mese

Il Cagliari con grinta e gioco rimonta la Roma

  • Scritto da Effe_Pi

I rossoblù da 0-2 a 2-2 nell'esordio al Sant'Elia contro i forti giallorossi di Spalletti, molto carattere ma anche buone individualità con Di Gennaro, Sau e Borriello sugli scudi.

Grinta ma anche individualità e gioco. È così che il Cagliari è riuscito a bloccare sul 2-2 al Sant’Elia, dopo aver rimontato due gol, la Roma di Spalletti, sicuramente una delle squadre più forti (rosa alla mano) del campionato italiano. Un risultato beffardo di 2 – 0 dopo 46 minuti, frutto di un rigore casuale in avvio di gara e di un’azione a freddo ad inizio ripresa, a fronte di una bella mole di gioco dei rossoblù, con un palo di Borriello, un probabile rigore negato a Barella e un paio di interventi decisivi del portiere giallorosso, è stato per fortuna annullato da un “ritorno” tutto grinta del Cagliari, che paradossalmente in un secondo tempo meno ben giocato ha trovato due gol di rapina, con Borriello e Sau.

Un Cagliari più spregiudicato e aggressivo di quello visto a Genova, forse a causa di un modulo diverso ma sicuramente per la situazione di svantaggio dopo pochi minuti e grazie ad un fattore campo che i sardi tradizionalmente sentono in maniera particolare. Le indicazioni positive per mister Rastelli sono state diverse: un Di Gennaro salito nettamente in cattedra rispetto alla prima giornata, i due attaccanti che migliorano la loro intesa e la buttano sempre dentro, il buon esordio di Barella e la conferma a grande livello di Bruno Alves e ieri anche di Storari, strepitoso nel secondo tempo.
Un Cagliari in miglioramento, che non può che crescere con una maggior abitudine alla Serie A e col recupero di alcuni grossi calibri che continuano a mancare per infortunio, come i brasiliani Farias e Joao Pedro (entrambi trascinatori in B) e anche come Dessena e Melchiorri.

Rientri che potrebbero addirittura creare problemi di abbondanza all’allenatore cagliaritano, che potrebbe avere un certo “affollamento” di attaccanti e trequartisti, con molte meno alternative invece sulle fasce (dove Isla e Padoin possono ancora crescere molto) e in mezzo al campo.
Vedremo cosa succederà negli ultimi giorni di mercato (si parla del possibile arrivo di Emanuelsson, ma ancora una volta non sarebbe un giocatore difensivo) e se le prossime due settimane di pausa per la nazionale consentiranno  a Rastelli di recuperare qualche pezzo da novanta, sperando di vedere un Cagliari con la stessa attitudine di ieri anche nella prossima trasferta sul campo del Bologna dell’ex Donadoni.

 

Le pagelle di IteNovas:

Is Mellus:

Di Gennaro – A centrocampo la Roma ha Nainggolan, De Rossi e Strootman ma lui domina

Sau – A volte scompare, ma segna e fa segnare, tanto basta

Barella  – Esordio alla grande, dribbla, passa e si procura un rigore non dato

Aicci aicci:

Salamon – buon esordio in Serie A ma proprio lui non può farsi sorprendere sulle palle alte

Ionita – ancora molto mobile, ma deve migliorare in incisività

Murru – migliora, ma ancora sembra meglio in avanti che dietro

Is Peus:

Padoin – Qualche buono spunto ma molti errori, ci si aspetta di più

Isla – il cross del 2 -2, molti errori e un rigore causato

Foto: Pixabay | CC0 Public Domain

Leggi anche