Nell'ultimo mese

Tirrenia sposta la sede legale a Cagliari

  • Scritto da Effe_Pi

Porto di CagliariLa compagnia di navigazione napoletana si sposta in Sardegna e verserà nelle casse regionali decine di milioni di euro di imposte.

Finalmente un risultato concreto per la politica dei trasporti in Sardegna. È stata trasferita a Cagliari la sede legale della Tirrenia-Cin, la storica compagnia di navigazione che tutti i sardi conoscono bene (e spesso non amano), che fino a pochi decenni fa era monopolista dei traghetti da e verso l’isola. Lo ha comunicato ieri l'assessore regionale dei Trasporti, Massimo Deiana, che lo ha appreso dal presidente della Tirrenia Ettore Morace, dopo che l’assemblea degli azionisti della società (finora) napoletana ha deciso lo spostamento della sede legale.

Deiana ha definito la notizia “senza enfasi, storica” e attesa “invano per decenni”. Oltre al valore “indubbiamente simbolico del trasferimento – aggiunge l’assessore - esistono anche conseguenze pratiche di non poca importanza, come quella che la Tirrenia-Cin potenzierà la presenza amministrativa sull'isola e soprattutto verserà le imposte - solo di Iva circa 30 milioni all'anno - in Sardegna, generando rilevanti entrate per le casse regionali". La decisione dell'assemblea degli azionisti Tirrenia giunge dopo meno di due mesi dall'annuncio.

Prosegue pertanto il nuovo corso dei rapporti fra amministrazione regionale e compagnia, che ha già prodotto questa estate la chiamata all'imbarco di 60 marittimi dai registri della Gente di mare delle capitanerie sarde. "Un altro segnale di attenzione e rispetto per la Sardegna e per i sardi – ha concluso Deiana - al quale seguirà l'attuazione delle parti commerciali e tariffarie dell'accordo".La storica società napoletana di Navigazione diventa quindi sempre più sarda e lo stesso presidente della Tirrenia si è dichiarato “particolarmente soddisfatto” per questo evento, e ha promesso che la società continuerà a portare avanti i dieci punti del protocollo d’intesa siglato qualche mese fa con la regione, tra i quali era incluso prorpio lo spostamento della sede in Sardegna.

Leggi anche