Nell'ultimo mese

Berlinguer: un francobollo ricordo dopo 30 anni

  • Scritto da Effe_Pi

Enrico BerlinguerLe Poste italiane lo emetteranno per ricordare il leader comunista morto nel 1984, l'annuncio del ministro Zanonato.

Mentre aumentano i rimpianti intorno a figure come la sua, finalmente anche lo stato italiano si decide, nel trentennale della sua morta (avvenuta nel 1984) a commemorare degnamente il grande leader comunista sassarese Enrico Berlinguer, a cui sarà dedicato un francobollo emesso dalle poste italiane nel corso del 2014. L'annuncio è stato dato dal Ministro dello Sviluppo Economico, Flavio Zanonato, dopo che il ricordo era stato chiesto da più parti: l'amatissimo segretario generale del Pci era venuto a mancare l'11 giugno 1984, colpito da un ictus durante un comizio per le elezioni europee a Padova.

In un periodo di grande confusione per la sinistra italiana, di cui Berlinguer è uno dei "padri nobili", tra svolte più o meno moderniste del Partito democratico e molti "compagni" che decidono di affidarsi alle avventure populiste che sempre più emergono con l'acutizzarsi della crisi, il ricordo del padre della "questione morale", disposto anche a finire in prigione per le sue idee (ma non certo per finanziamenti più o meno illeciti), come molti uomini della sua generazione, può servire a creare una via d'uscita dalla decadenza del paese diversa da quelle della tecnocrazia o di chi invoca colpi di stato militari e autarchie più o meno risibili.

 

Leggi anche