Verso Roma – Cagliari: i 5 fatti rossoblù

  • Scritto da Effe_Pi

La formazione di Lopez cerca un sabato sera di prestigio all’Olimpico contro i fortissimi giallorossi guidati da Di Francesco, torna Barella in dubbio Cragno.

Dopo la bella rimonta contro la Sampdoria, che oltre a muovere la classifica ha dato entusiasmo all’ambiente, con la squadra che sembra aver acquisito la convinzione giusta per rimontare un avversario più forte anche trovandosi in condizione di difficoltà per infortuni e squalifiche, il Cagliari cerca un sabato sera di gala all’Olimpico contro la Roma. Questa prenatalizia è sicuramente una delle trasferte più difficili del campionato, considerata la forza e le ambizioni dell’avversario, e dà il via ad una serie di gare difficili che da qui a metà gennaio diranno molto sul valore dei rossoblù e gli obiettivi di una stagione iniziata male ma che sembra aver virato verso un progressivo miglioramento. In ogni caso, ecco le 5 cose che ogni buon tifoso cagliaritano deve sapere per approcciare al meglio questo match:

1)      L’Olimpico sponda giallorossa è un altro campo tradizionalmente minato per il Cagliari, che in 37 gare giocate nella capitale ha vinto solo 4 volte (più una in Coppa Italia), molti i pareggi, ben 15 e 18 le sconfitte. L’ultimo trionfo fu un clamoroso 4-2 ottenuto nel febbraio 2013 contro la Roma di Zeman, con Nainggolan tra i protagonisti rossoblù con il primo gol e una grande prestazione, mentre stavolta dovrebbe essere il grande ex in campo coi padroni di casa. L’anno scorso fu una sconfitta per 0-1, con gara decisa da un gol, probabilmente irregolare, del centravanti romanista Dzeko.

LEGGI ANCHE | Cagliari battuto con onore all'Olimpico: 0-1 con la Roma

2)      Nel Cagliari ancora problemi fisici per i portieri, con Cragno che al momento sembra più a rischio di Rafael, mentre sta lavorando a parte Melchiorri. A centrocampo, fuori per qualche settimana dopo l’infortunio della scorsa settimana capitan Dessena, non è stato convocato nemmeno l'acciaccato Faragò mentre rientra dalla squalifica il gioiello Barella. Proprio il più noto degli ex tra queste due squadre, il belga Radja Nainggolan, è invece al centro dei pensieri del tecnico Di Francesco, che starebbe pensando di escluderlo, causa diffida, in vista bel big match natalizio contro la Juve: al suo posto potrebbe esserci il promettente Pellegrini. Ha superato l’influenza l’olandese Strootman, mentre sono ancora fermi ai box l’attaccante Defrel e il difensore Karsdorp.

3)      Una delle principali critiche mosse al Cagliari di queste ultime stagioni è stata l’assenza di un leader e trascinatore, dopo il ritiro di Daniele Conti. Sembra ora candidarsi a questo ruolo il centravanti rossoblù, Leonardo Pavoletti, che ha annunciato una “grande battaglia” contro i giallorossi e ha aggiunto che i sardi andranno all’Olimpico per “divertirci e per provare a fare qualcosa di importante".

4)      Parole di stima per la squadra di Lopez sono arrivate dal tecnico romanista Eusebio Di Francesco, secondo cui “nelle ultime gare nonostante siano andati sotto con la Sampdoria con tre infortuni nel primo tempo, hanno dimostrato di avere una fisionomia e una identità. Davanti sono molto pericolosi con Joao Pedro e Pavoletti che si integrano benissimo e Farias. Sono una squadra da temere ma noi dobbiamo assolutamente vincere". Sembrano d’accordo con lui i bookmakers, secondo cui i giallorossi sono ampiamente favoriti: quota 1,25 per il segno 1, ben 11,00 per il successo degli ospiti. Alta la quota per entrambe le squadre a segno, con il Goal che spicca a 2.70, mentre l'Over 3,5 Goal vale 2.30.

5)      I nostri due cents per la formazione del Cagliari: se fossimo Lopez nella capitale metteremmo in campo Cragno, Romagna, Ceppitelli, Pisacane, Van der Wiel, Cigarini, Barella, Ionita, Padoin, Joao Pedro e Pavoletti.

Foto: Martin Belam su Flickr