Nell'ultimo mese

Scuola: studente aggredisce maestra per un cellulare

  • Scritto da Effe_Pi

Tech addictLa vicenda si è verificata martedì in una scuola media di Sassari dopo che l'insegnante aveva richiesto al ragazzo di consegnare il telefono con il quale disturbava lo svolgimento delle lezioni.

La dipendenza dalla tecnologia diventa sempre più diffusa nella nostra società e a quanto riportano le cronache diventa una “malattia” che si sviluppa in età sempre più precoce. Lo racconta una storia che proviene da Sassari, dove una insegnante di scuola media è stata colpita e spintonata a terra da uno studente che rifiutava di consegnarle, come richiesto, il telefonino con il quale continuava a disturbare le lezioni. Una vicenda, quella che arriva dal capoluogo del nord Sardegna, che viene dopo molte altre simili, in cui si sono registrati comportamenti devianti riconducibili all’eccessivo influsso della tecnologia, come nel caso di quella “Whatsappite” scoperta tempo fa da ricercatori americani.

La docente impiegata a Sassari, dopo la caduta è stata portata al pronto soccorso, dove sono stati assegnati sette giorni di cure. Il fatto - riportato anche dai quotidiani locali - è avvenuto martedì scorso. Dopo ripetuti richiami allo studente, che con il suo comportamento disturbava anche la lezione, vi è stato l'intervento della docente. Invece di consegnare il telefonino, però, l'alunno ha reagito aggredendola. Dopo quanto accaduto il dirigente scolastico ha convocato il Consiglio di classe per la valutazione del caso e per prendere eventuali provvedimenti disciplinari. Convocato anche il padre del ragazzino che si è mostrato dispiaciuto per quanto avvenuto.

Leggi anche