Nell'ultimo mese

A Genova la Protezione civile sarda

  • Scritto da Effe_Pi

Protezione civile SardegnaSu invito della Regione il corpo dell'isola si recherà nei prossimi giorni nel capoluogo ligure e negli altri centri colpiti dall'alluvione per aiutare la popolazione.

Ancora solidarietà dalla Sardegna alla popolazione di Genova e della Liguria colpita da una pesante alluvione nei giorni scorsi. La Protezione civile della Regione Sardegna si è resa infatti disponibile, su indicazione della Giunta, a intervenire in soccorso della popolazione della regione, da sempre vicina alla Sardegna visto anche l’alto numero di cittadini dell’isola emigrati nei decenni scorsi per lavorare nelle grandi industrie genovesi.

"Abbiamo la possibilità di inviare sul posto mezzi e uomini altamente professionalizzati in lavori di sgombero e messa in sicurezza dei luoghi e non esiteremo a farlo", ha annunciato l'assessore all'Ambiente Donatella Spano. "La solidarietà tra regioni è nello spirito stesso della Protezione civile", ha aggiunto ricordando il sostegno che il resto d'Italia ha mostrato verso la Sardegna in occasione di eventi simili, come l'alluvione del 18 novembre scorso.

Al momento, le regioni limitrofe alla Liguria hanno provveduto alle prime necessità e la colonna mobile regionale è in standby. L’unico limite all’azione della Protezione civile sarda potrebbe essere nella necessità di interventi sul territorio dell’isola, che si spera non siano necessari, anche se per domani è stata valutata una criticità 'gialla' per rischio idrogeologico su alcune zone della Sardegna occidentale, come anche su gran parte dell'Emilia Romagna, il Friuli Venezia Giulia, la stessa Liguria, su settori della Lombardia, il Nord del Lazio, il Sud del Piemonte, l'Umbria, le Marche e alcune zone della Toscana.

Leggi anche