Nell'ultimo mese

Olimpiadi in Sardegna? lanciata la proposta

  • Scritto da Effe_Pi

Olimpiadi SardegnaNella candidatura di Roma sarebbero previste anche gare in altre città, per l'isola si parla delle regate veliche e dell'hockey su prato.

La Sardegna potrebbe diventare olimpica. È stata infatti ufficializzata oggi l’intenzione di candidare l’Italia, in particolare Roma, per l’organizzazione dei Giochi Olimpici 2024, e l’isola potrebbe essere coinvolta ospitando alcune delle gare previste dalla kermesse coi cinque cerchi. Infatti, alla presentazione della candidatura il premier Matteo Renzi, ha promesso che verrà allargato “il raggio d’azione”, in modo da rendere il progetto “credibile e vincente”, estendendosi dalla capitale fino a “Firenze, a Napoli, alla Sardegna". Le nuove regole Cio stabiliscono infatti che alcune gare si possano svolgere in altre città, e spetterà al presidente del Coni Malagò e alla sua squadra tecnica definire questi punti.

Per la Sardegna si parla delle regate veliche e dell’hockey su prato: per quanto riguarda la vela, la concorrenza sarebbe tra Porto Cervo e Cagliari, con la prima che potrebbe far valere il suo “status” di località esclusiva, famosa nel mondo, mentre per il capoluogo esiste il precedente del sostegno di Luna Rossa, visto che il Team di Prada ha scelto il Golfo degli Angeli per prepararsi in vista della prossima Coppa America. Il Presidente del Coni ha detto che il presupposto per la candidatura italiana "sarà molto diverso da quello del passato, sarà improntato alla trasparenza assoluta".

Non mancano le contestazioni al progetto, come quelle del leghista Matteo Salvini, secondo cui la candidatura di Roma “è follia”, mentre Renzi dovrebbe pensare “alle migliaia di società sportive dilettantistiche italiane, che fanno fare sport a tantissimi bambini e che rischiano di chiudere per colpa dello Stato, invece di fantasticare su improbabili Olimpiadi". E c’è chi propone già una candidatura alternativa, quella di Milano, che secondo la deputata di Forza Italia Elena Centemero sarebbe “molto più sostenibile”, visto che “molte infrastrutture che sono state già approntate per l'Expo potrebbero essere usate per i Giochi Olimpici"

Leggi anche