Nell'ultimo mese

Oms: 10mila morti in meno con bici in tutta Europa

  • Scritto da Effe_Pi

Critical MassL'Organizzazione mondiale della sanità prevede meno morti e 76mila posti di lavoro l'anno se si applicasse il "modello Copenhagen".

Più bici in tutte le città, sul modello di Copenhagen, potrebbero salvare la vita a 10mila persone uccise dall’inquinamento in tutta Europa, secondo l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms). Un rapporto del principale soggetto internazionale che si occupa di salute, presentato oggi a Parigi, prende ad esempio virtuoso la capitale danese, dove il 26% delle persone che si muovono utilizzano la bicicletta, un trend che se fosse adottato in tutto il continente salverebbe ogni anno molte vite e creerebbe circa 76mila 600 posti di lavoro. Secondo l’Oms, che ha preso come esempio per l’Italia la città di Roma, con politiche di questo tipo in un anno si creerebbero nella capitale oltre 3mila impieghi, salvando al tempo stesso 151 persone.

Il direttore dell’Oms Europa, Zsuzsanna Jakab, ha ricordato che ''il ritorno di questo tipo di investimenti è enorme e include nuovi lavori e persone più sane perché fanno più attività fisica, oltre a meno incidenti stradali e rumore e una maggiore qualità dell'aria''. Nella regione europea ci sono almeno 500mila morti l'anno a causa dell'inquinamento, con 90mila persone uccise da incidenti stradali e 70 milioni di persone esposte a rumore eccessivo. Un sistema di trasporti urbano 'verde' e incentrato sulle due ruote a pedali dovrebbe però adottare il “modello” Copenhagen, cioè un sistema integrato basato sul forte ruolo della  bicicletta, e su questo sono d’accordo anche gli “economisti” dell’Onu, vale a dire l'Unece, Commissione economica per l'Europa dell'Onu.

Copenhagen ha da poco  inaugurato la prima autostrada per biciclette, destinata agli abitanti che dalle periferie vengono a lavorare in centro. Il progetto a due ruote danese non è una semplice rete di piste ciclabili, ma  vere e proprie strade destinate esclusivamente all'uso delle due ruote, realizzate eliminando le intersezioni con le altre strade e  organizzando dei punti appositi per l'assistenza meccanica. "Un sistema di trasporto efficiente è essenziale per il  funzionamento delle moderne economie – ha aggiunto Jakab, tuttavia il trasporto può danneggiare notevolmente l'ambiente e la salute. Ecco perché chiediamo che da Parigi esca una dichiarazione audace che solleciti più investimenti governativi nel settore dei trasporti  eco-sostenibili”.

Leggi anche