Nell'ultimo mese

Open data: tutti online i dati della Sardegna

  • Scritto da Effe_Pi

Una nuova delibera della Giunta sarda va verso l'apertura di tutti i dati prodotti dalla pubblica amministrazione regionale: investimento da 9 milioni anche per aggiornare le infrastrutture tecnologiche.

Tutti i dati prodotti dalla pubblica amministrazione sarda saranno consultabili e utilizzabili dai cittadini, in modalità libera e senza costi. Lo prevede la delibera di oggi con la quale la Giunta regionale della Sardegna, su proposta dell'assessore degli Affari generali Gianmario Demuro, ha approvato il documento "Linee guida sull'Open Data per la Regione Sardegna". Nella strategia dell'Agenda Digitale della Sardegna viene attribuito ai "dati aperti" un ruolo di grande significato per la crescita complessiva del sistema Regione, con l'obiettivo di rendere la pubblica amministrazione più moderna e trasparente. L'open data è un sistema legato all'idea di una pubblica amministrazione trasparente, aperta ai cittadini e in grado di garantire la loro partecipazione al processo decisionale, anche con l'utilizzo delle nuove tecnologie. I limiti riguardano i dati personali e quelli la cui diffusione comporta violazioni di norme vigenti e di interessi pubblici prevalenti.

Le linee guida sull'Open Data sono state elaborate da un gruppo di lavoro costituito da funzionari regionali della Direzione degli Affari generali e della società dell'informazione, del centro di programmazione, della Direzione generale per la comunicazione e di quella del lavoro. Nella delibera, viene dato mandato alla Direzione generale degli Affari generali di mettere in campo gli interventi per rendere operativo il portale opendata.regione.sardegna.it. La Giunta Pigliaru, sempre su proposta di Demuro, ha inoltre approvato la delibera che prevede l'aggiornamento delle infrastrutture tecnologiche di rete del Data Center della Regione. Prevista la razionalizzazione del sistema di erogazione e di gestione dei servizi applicativi, con la finalità di contenere i costi che derivano dagli apparati tecnologici dell'amministrazione. "L'aggiornamento delle infrastrutture di rete - sottolinea l'assessore Demuro - garantirà un adeguato funzionamento dei servizi legati ai sistemi di base dell'amministrazione regionale e dei servizi rivolti agli enti locali e al comparto sanitario". L'intervento, del valore di 9 milioni di euro, utilizza risorse finanziarie previste dall'Agenda Digitale della Sardegna.

Leggi anche