Nell'ultimo mese

Sindaci al Parlamento: Zedda tra i protagonisti

  • Scritto da Effe_Pi

Sos MeridianaIl primo cittadino di Cagliari ha partecipato a un'evento nazionale a Montecitorio, ricordando anche la vertenza dei lavoratori Meridiana.

I sindaci sono protagonisti per un giorno della politica nazionale, con l’incontro l'incontro "I Sindaci d'Italia nell'Aula di Montecitorio. Idee per il futuro del Paese" che si sta tenendo alla Camera dei deputati, introdotto dalla Presidente, Laura Boldrini.  Nel corso dell'evento sono sette le tematiche affrontate, che vanno dall’ambiente, alla finanza locale, all’immigrazione e l’asilo, fino a legalità, politiche di genere e welfare. Tra i primi ad intervenire, il sindaco di Cagliari Massimo Zedda, che insieme al Presidente della Commissione ambiente della Camera, Ermete Realacci, si è occupato di tematiche ambientaliste.

Il sindaco del capoluogo ha affermato che "il confronto di oggi non può che avere un pensiero lungo” ricordando che “il sindaco di una città non è un uomo di potere” e chiedendo al Parlamento “un sostegno, con una semplificazione delle procedure, l'azzeramento del patto di stabilità con interventi sulle scuole, riscoprendo il patrimonio del nostro Paese". Il sindaco di Cagliari ha ricordato anche le tante vertenza sul lavoro aperte sul suo territorio e in generale in Sardegna, ricordando l’ultima in ordine di tempo che è esplosa, vale a dire “quella dei lavoratori di Meridiana” concludendo che “non bisogna disperdere le intelligenze e il patrimonio delle nostre città".

Lavoratori della compagnia aerea che intanto protestano, come hanno fatto sabato a Olbia, dove un centinaio di loro, con indosso la maglietta rossa con la scritta "No ai licenziamenti Meridiana", ha dato vita ad un corteo in Viale Aldo Moro. "I lavoratori Meridiana siamo noi", hanno gridato, sostenuti dai commercianti che nelle vetrine hanno affisso il cartello "io sto con i lavoratori Meridiana". Al loro fianco anche il sindaco Gianni Giovannelli: "Pieno sostegno delle rivendicazioni dei lavoratori - ha detto il primo cittadino- e spero che anche la Regione Sardegna sostenga queste legittime posizioni nei tavoli del confronto".

Leggi anche