La Sardegna è indimenticabile ma va valorizzata

Una ricerca dell’Eurispes sull’isola segnala come la percezione sia ancora legata soprattutto ad estate e mare e su questo si può fare “molto di più”.

L'identità della Sardegna viene fuori soprattutto in estate. Ma si può fare molto di più. È il messaggio lanciato dall'Eurispes in occasione della presentazione di "A kentannos", indagine sull'immagine percepita della Sardegna da parte degli italiani che abitano nella penisola. Uno studio realizzato insieme alla Regione e presentato a Cagliari dal presidente nazionale dell'Istituto, Gian Maria Fara. "Il messaggio in bottiglia che consegniamo alla Regione – ha detto Fara – è quello di un'isola che può fare di più per trasmettere le sue potenzialità. Esiste qualche difficoltà a trasformare la potenza in energia.

Nell'immaginario degli italiani, la Sardegna è legata per lo più a fattori relativi all'offerta turistica. I principali punti di forza risultano essere la costa e il mare (98,6%), la presenza di posti da vedere e cose da fare (84,9%), l’attrattività delle città (74,5%), la disponibilità all'accoglienza dei residenti (74,5%). Tra i principali punti di debolezza: i collegamenti per raggiungerla (78,8%), il livello di sviluppo dell'industria (78,1%), il costo della vita (57,3%).

Ad esempio, da un confronto con una realtà simile come le Baleari, illustrato da Giacomo Del Chiappa, dell'Università di Sassari, la Sardegna perde ancora per numero di turisti, spesa e permanenza media. E persino sulla soddisfazione per il clima e per cucina e gastronomia. Ma le Canarie sono davvero da emulare? "Sì per migliorare le politiche di offerta e promozione - ha risposto Del Chiappa - ma non dobbiamo arrivare all'over tourism (disagio per turisti e cittadini)". Il report è andato a cercare anche le nuove generazioni, i turisti del futuro. Il 57% degli intervistati trai 18 e i 34 anni non è mai stato in Sardegna. Il 33,9% di coloro che l'hanno visitata ci sono stati una sola volta, il 24,1% due volte e il 23,2% più di cinque, tutti pressoché esclusivamente in vacanza, soltanto l'8% e il 6,3% rispettivamente per visitare parenti ed amici e per motivi di lavoro. Per loro la Sardegna è,innanzitutto, mare (23,9%) e paesaggio (22,8%). I giovani attribuiscono una forte personalità alla Sardegna, descrivendola come una terra "bellissima", "profumata", "indimenticabile","rilassante", "divertente" "incontaminata" e "accogliente".