Disastro incendi: fiamme alle porte di Cagliari

La Sardegna brucia da Nord a Sud, tra ieri e oggi si sono registrati almeno 7 roghi importanti, tra cui quello tra le statali 554 e 131, alle porte della città.

Ancora una giornata di fuoco in tutta la Sardegna. Non sono ancora spenti gli incendi scoppiati ieri ad Alà dei Sardi e Budoni, nonostante l'imponente lavoro delle squadre a terra impegnate tutta la notte e, dall'alba, lo sgancio ininterrotto di acqua da parte dei mezzi aerei regionali e nazionali. Nel frattempo si è riacceso il rogo appiccato ad Arzana, in Ogliastra, e sono divampati altri focolai a Loculi, Irgoli e Baunei. Incendi anche nel cagliaritano, a Uta, dove è stato già spento, e a Gonnosfanadiga, ancora attivo. Un gigantesco rogo è divampato alle porte di Cagliari, a cavallo tra le statali 554 e 131 dir. Le fiamme sono vicine alle aziende e alla strada. La bretella di collegamento tra la 554 e l'aeroporto è stata chiusa al traffico, come è stata chiusa la 131 dir da via Stamira in direzione Sestu. Sul posto stanno operando la polizia, i vigili del fuoco, i volontari e i vigili urbani. La Protezione civile ha messo in campo per cercare di arginare gli incendi tutti gli uomini e i mezzi disponibili: complessivamente in azione in tutta l'Isola 9 elicotteri e 4 Canadair.

Leggi anche