Estate cafona: spray sulle rocce a Tavolara

Imbrattate da vandali le rocce di Porto Istana, nell’Area marina protetta, ennesimo episodio di inciviltà sulle spiagge della Sardegna.

Nuovo episodio di vandalismo nelle spiagge della Sardegna. Alcune scritte eseguite con una bomboletta spray sono comparse nelle rocce della spiaggia di Porto Istana, a sud di Olbia. "Cut" e "Taglio" sono le parole che ignoti hanno impresso sugli scogli di uno dei più suggestivi arenili dell'Area marina protetta di Tavolara-Punta Coda Cavallo.
È stato proprio Augusto Navone, direttore dell'ente, a scoprire lo sfregio delle rocce. "È l'ennesimo segnale di un'estate cafona in Sardegna - ha commentato all'ANSA – quando ci sono i grandi affollamenti la statistica ci dice che aumenta anche il numero dei maleducati".

Secondo il direttore dell'Amp, questa è l'estate in cui si registrano i numeri positivi degli anni precedenti alla crisi. "Numeri che imporrebbero una radicale revisione della governance delle spiagge - evidenzia - perché se è vero che attraverso la collaborazione con la direzione marittima del Nord Sardegna siamo riusciti ad assicurare un ottimo controllo a mare, resta scoperta la vigilanza sulle spiagge della Gallura dove nelle settimane scorse si è concentrata un'enorme massa di persone".
Secondo Navone sarebbe opportuna "una nuova sinergia fra Comuni, Regione e Stato per garantire un presidio efficace anche in termini di sicurezza".

Leggi anche