Arrivata in Sardegna la variante Omicron

Il laboratorio di Microbiologia e virologia dell’Aou di Sassari ha individuato la variante Omicron sul campione prelevato al passeggero atterrato all'aeroporto di Alghero e di ritorno da un viaggio nell'Africa del sud.

Confermato anche il caso di Delta Plus sul tampone di una paziente rientrata da un viaggio all’estero. La variante di Sars-CoV2 Omicron è arrivata in Sardegna. La conferma arriva dal laboratorio di Microbiologia e virologia dell’Aou di Sassari diretto da Salvatore Rubino, che ha eseguito il sequenziamento sul tampone prelevato da un passeggero arrivato nei giorni scorsi ad Alghero, di ritorno da un viaggio in Sud Africa. Il risultato è arrivato nella tarda serata di ieri ed è stato subito comunicato all’assessorato regionale e all’Istituto superiore di Sanità (Iss).

“Dalle analisi effettuate dalla nostra struttura – fa sapere i Rubino – è emerso che si tratta, appunto, della variante B.1.1.529 denominata Omicron. La sequenza che abbiamo eseguito – continua – è stata caricata sulla piattaforma dell’Istituto superiore di Sanità per la sorveglianza genomica delle varianti di Sars-CoV2 (I-Co-Gen), che consente di emanare degli alert sulle sequenze di particolare interesse”.Quello registrato dal laboratorio di Microbiologia dell’Aou di Sassari è il primo caso di variante Omicron individuato nell’Isola. Le indagini alla ricerca delle varianti del coronavirus proseguono anche in questi giorni. Ieri è stato confermato anche il primo caso di variante Delta Plus nel Nord Sardegna su una paziente, attualmente in quarantena, che era rientrata in Sardegna dopo un viaggio all’estero.