Sanità: assunzioni sospette, blitz Finanza in ospedale Oristano

Acquisiti documenti sulle chiamate interinali nella struttura sanitaria, la Procura oristanese indaga per corruzione.

Blitz della Guardia di Finanza all'ospedale San Martino di Oristano. Una decina di militari, tutti in borghese, arrivati a bordo di quattro auto, ha fatto irruzione dall'ingresso sul retro e ha raggiunto il nuovo corpo dell'ospedale infilandosi poi in una porta che indicava il locale spogliatoi. Il blitz, secondo quanto si è appreso, è collegato all'inchiesta per corruzione aperta dalla Procura di Oristano e legata alle assunzioni interinali. Nei giorni scorsi, nell'ambito di questa indagine, è stato sentito come persona informata dei fatti il governatore della Sardegna Francesco Pigliaru. Oggi i finanzieri avrebbero acquisito una serie documenti utili all'inchiesta. In mattinata sarebbero stati notificati anche alcuni provvedimenti, ma al momento non si parla di arresti.
Una strategia, quella delle assunzioni interinali – che secondo l'accusa serviva a farsi beffa delle graduatorie ed evitare la pratica dei concorsi, ritenuta evidentemente scomoda perché le assunzioni sarebbero state meno facilmente gestibili. Della vicenda si era anche parlato, un anno fa, in Consiglio regionale, con alcune interrogazioni e richieste di verifiche su quanto accadeva nella sanità a Oristano.

Leggi anche