IN Breve

Ladri in Sardegna: rubati 4,5 Kg di corallo

Li hanno sequestrati a Trinità d'Agultu gli agenti del Corpo Forestale della Regione, dopo la segnalazione di alcuni cittadini l'accusa di pesca senza autorizzazione.

Gli agenti del Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale della Regione Sardegna hanno sequestrato a Trinità d'Agultu 4,5 chilogrammi di corallo rosso (corallium rubrum), pescato illegalmente con misure variabili da 2 a 20 millimetri. Nell'ambito delle attività di contrasto degli illeciti in materia di polizia ambientale, ittica e marittima, i rangers hanno ricevuto la segnalazione di alcuni cittadini in merito ad una imbarcazione sospettata di avere a bordo subacquei che esercitavano la pesca abusiva del corallo. A conclusione di appostamenti mirati gli agenti della Stazione di Trinità d'Agultu, hanno intercettato l'imbarcazione, sbarcata al porto dell'Isola Rossa e operato il controllo, terminato con il sequestro del corallo, delle attrezzature e del natante. Il prelievo, a precise condizioni, è possibile solo da giugno a settembre. La pesca del corallo, in Sardegna, è disciplinata dalla legge regionale n. 59/79. Inoltre, in conformità alla delibera della Giunta n. 13/7 del 14 marzo 2017, nelle acque prospicienti il territorio della Sardegna, l'esercizio della pesca del corallo rosso per l'anno 2017 è disciplinato da precise disposizioni.

Leggi anche