IN Breve

Matteo Boe torna libero dopo 25 anni

Uscito dal carcere milanese di Opera il bandito di Lula, di cui hanno fatto discutere le prese di posizione indipendentiste ma anche le parole contro i migranti.

Stamattina alle 10.40 Matteo Boe è uscito dal carcere di Opera, a Milano, dopo aver scontato 25 anni di carcere per sequestro di persona e altri reati. Il bandito di Lula, il più famoso tra quelli sardi viventi dopo Graziano Mesina, torna così ad essere un uomo libero. Una notizia che, a giudicare da articoli e social network, interessa molto ai sardi, una parte dei quali parlano già di Boe come di un personaggio positivo, anche per i suoi richiami (arrivati dalla cella) all'indipendentismo sardo. In una sua lettera dell'anno scorso il bandito di Lula ha inoltre parlato dell'accoglienza dei migranti, definendosi contrario e parlando di una "marea di negri" arrivati in Sardegna, criticati aspramente e definiti "gli scappati".

 

Leggi anche