Carbonia a 5 Stelle: a rischio lo shopping di Natale

  • Scritto da Effe_Pi

Il perdurare dei lavori in una delle vie più frequentate per i regali natalizi rischia di aggravare la crisi del commercio cittadino, bocciato un Odg dell’opposizione che impegnava la giunta a velocizzare.

A Carbonia lo shopping natalizio rischia di andare in crisi, a poco più di un mese dal Natale, per il prolungarsi dei lavori nella strada più gettonata per i regali: i commercianti protestano ma la giunta del Movimento 5 Stelle, guidata dalla sindaca Paola Massidda, non sembra poter garantire una data di fine lavori a breve. E’ da giugno, infatti, che la centralissima via Manno è chiusa per consentire il rifacimento della pavimentazione con i sanpietrini, e con l’avvicinarsi delle festività aumenta il rischio che il tradizionale shopping natalizio sia rovinato dal perdurare dei cantieri, mettendo in difficoltà un commercio cittadino già da tempo in crisi.

Un Ordine del giorno per velocizzare i lavori

Un tentativo di vincolare il comune, chiedendo l’accelerazione dei lavori, è stato fatto dalla consigliera Daniela Garau, già candidata a sindaco con la lista Patto Civico, che nella seduta del consiglio di venerdì 18 ha presentato un Ordine del giorno urgente (firmato anche da tutti gli altri consiglieri di opposizione), con il quale si chiedeva l’impegno di sindaca e Giunta a “voler intercedere con l'Impresa che sta eseguendo i lavori nella via Manno, affinché, con un aumento della forza lavoro, li porti a termine nel più breve tempo possibile; ciò al fine di non compromettere l'attività dei commercianti nel periodo dell'anno di maggior domanda e consumo”. Al documento era allegata una petizione a firma di 40 commercianti, con le loro proposte per rivitalizzare il centro città, ma l’Ordine del giorno è stato bocciato dalla maggioranza al consiglio comunale della città sulcitana.

Carbonia tra crisi e gaffe

Secondo la consigliera Garau il problema dei lavori si aggiunge ad una situazione che vede “le attività commerciali già in forte crisi, con 30 serrande chiuse negli ultimi due anni”; come esempio l’ex candidata sindaco cita il locale "il convivino”, proprio nella via Manno, che qualche giorno fa “ha affisso un cartello di chiusura a causa dei lavori”. Alle rimostranze dopo la bocciatura dell’Odg, l’assessore ai lavori pubblici, Riccardo Cireddu, avrebbe risposto testualmente che i lavori saranno finiti "prima delle vacanze ossia il 17 dicembre”, affermazione che fa esclamare a Garau: “pazzesco come se i commercianti andassero in vacanza!”. Insomma, se tutto va bene i lavori termineranno una settimana prima di Natale, appena in tempo per gli ultimi regali, anche se poi non vanno esclusi ritardi che in questo tipo di interventi sono spesso fisiologici. 
La giunta di Paola Massidda era finita sui giornali a luglio, quando alla presentazione delle sue linee programmatiche era stato portato un documento che parlava di “pulizia degli arenili”, peccato che come è noto nel territorio del comune di Carbonia non siano presenti spiagge e che in quella occasione, da un rapido confronto, si era scoperto che le linee programmatiche sulcitane erano frutto di un copia - incolla di quelle della giunta grillina di Porto Torres, guidata dal sindaco “americano” Sean Wheeler.

 

Leggi anche