Cagliari è una città sempre più anziana

  • Scritto da Effe_Pi

Nel centro abitato sempre più gli ultraquarantenni e i single, aumentano anche gli stranieri con prevalenza della comunità senegalese, pochi i bambini.

Cagliari ha chiuso il 2017 con 12 abitanti in più rispetto al 31 dicembre 2016 e conta ora 154mila 651 abitanti, perlopiù ultraquarantenni e single. Il saldo naturale, cioé la differenza fra il numero dei nati e quello dei morti, segna meno 1051 (nati 772 - morti 1.823), mentre aumenta il numero degli stranieri. E' uno spaccato della città in numeri, raccontato dall'Atlante demografico 2017, curato anche quest'anno dal Servizio innovazione tecnologica e sistemi informatici del Comune.

LEGGI ANCHE | Cagliari diventa Social City a portata di smartphone

Nei 31 quartieri in cui il capoluogo è stato diviso la fascia di età più rappresentata è quella dei cinquantenni: 24mila 888, pari al 16,09% dei residenti. Seguono i quarantenni: 24mila 299, con un percentuale del 15,71%. I bambini fino a 10 anni sono appena 9.709 (il 6,28%), mentre i cittadini sopra i 65 anni sono 41mila 578 (cioè il 26,89%) di cui 21mila 889 ultra settantacinquenni (il 14,15%). Le famiglie residenti risultano essere 75mila 37: il 45,74% è costituito da una sola persona, mentre il 25,14% è composto da due persone. Solo il 3,27% dei nuclei familiari ha 5 componenti o più. Gli stranieri sono saliti a 9mila 105, cioè 724 in più rispetto al 2016, con una incidenza del 5,89% sul totale della popolazione. Come già lo scorso anno, le quattro comunità più numerose sono quella filippina, l’ucraina, la rumena e la senegalese, cui appartiene il 46,59% degli stranieri.