Nell'ultimo mese

PAPA FRANCESCO: IN SARDEGNA GRAVE CRISI

  • Scritto da Effe_Pi

Anche Papa Francesco interviene sulla crisi in Sardegna, in un evento e una giornata simbolica che rappresentano, in modo plastico, i gravissimi problemi della nostra isola. Il pontefice ha infatti incontrato oggi, in Vaticano, una delegazione di lavoratori della centrale E.on di Fiumesanto, che hanno chiesto il suo sostegno nella vertenza che li vede opposti alla multinazionale tedesca, dopo l'annuncio che nel sito entro fine anno ci saranno 120 licenziamenti.

Il Papa ha ricordato che "la situazione in Sardegna e nell'intero Paese è particolarmente difficile", rivolgendo un pensiero speciale ai lavoratori, accompagnati a Roma dall'arcivescovo di Sassari, Paolo Atzei, e auspicando che "la grave congiuntura occupazionale possa trovare una rapida ed equa soluzione, nel rispetto dei diritti di tutti, specialmente delle famiglie".

Papa Francesco ha accennato anche al fatto che oggi i lavoratori della E.On erano presenti perché "si vede che l'aereo stavolta è arrivato in tempo", con riferimento al fatto che l'incontro doveva essere mercoledì scorso ma non è stato possibile per i ritardi nei voli Alitalia dalla Sardegna. Un problema, quello dei trasporti, di grande attualità, visto che proprio oggi l'assessore regionale al turismo, Luigi Crisponi, ha protestato contro l'impossibilità di prenotare voli da e verso la Sardegna per il ponte del primo maggio, nemmeno in regime di continuità territoriale. Una situazione che svantaggia l'isola dal punto di vista turistico, ma impedisce anche ai tantissimi sardi residenti nel resto d'Italia di passare questi giorni di festa nella propria terra coi propri cari.

Leggi anche