IN Breve

Ciclismo: Fabio Aru campione d'Italia in lacrime

Il campione sardo, dopo l'assenza dal Giro promette battaglia al Tour de France, la commozione nel dopo gara con la dedica allo sfortunato compagno Michele Scarponi.
di P.A.
Grande assente all'ultimo Giro d'Italia a causa di un incidente, Fabio Aru ha vinto per distacco il campionato italiano professionisti conclusosi sul traguardo di Ivrea. Il 'Cavaliere dei 4 Mori' ha staccato di 40'' Diego Ulissi. Terzo posto e podio per Rinaldo Nocentini. In lacrime all'arrivo, Fabio Aru si è commosso mentre parlava ai microfoni Rai mentre dedicava la vittoria a Michele Scarponi, compagno di squadra nell'Astana recentemente scomparso. “Sto correndo con la maglia di Michele Scarponi – ha detto il campione sardo – me l'aveva data a Sierra Nevada e ora la restituirò alla famiglia. La vita è fatta di momenti belli e brutti, l'importante è rialzarsi, ma sto ritrovando la luce”. “E' stata veramente dura - ha aggiunto Aru -, sono andato a tutta e ho deciso di attaccare in salita perché volevo fare la differenza, e ci sono riuscito”. “Vestire il tricolore è sempre stato il mio sogno e ora andiamo al Tour de france con questa maglia” – ha continuato – “oggi tutti i miei compagni hanno fatto un lavoro eccellente. Al Tour cercherò di farvi emozionare e con questa maglia mi riconoscerete ancora più facilmente”

Leggi anche