Cuba, la parola di Fidel

Fidel Castro | Foto Globovisiòn (© BY-NC-ND 3.0 IT)

L’ex líder máximo cubano, Fidel Castro, ha rotto il suo silenzio dopo la visita del presidente degli Stati Uniti Barack Obama a Cuba.

Da Internazionale

L’ex líder máximo cubano, Fidel Castro, ha rotto il suo silenzio dopo la visita del presidente degli Stati Uniti Barack Obama a Cuba, (dal 21 al 23 marzo) con una lettera pubblicata sul quotidiano del Partito Comunista Granma.

Castro ha scritto che a Cuba “non servono i regali dall’impero, perché è in grado di produrre da sola, con gli sforzi e l’intelligenza del suo popolo, la ricchezza e gli alimenti necessari”.

Secondo la Casa Bianca, una risposta così energica si spiega con il grande efetto prodotto dalla visita di Obama.

Approfondisci:

un processo durato due anni culminato nella storica visita di Obama a Cuba dello scorso marzo. L’impressione generale è che attraverso la misura in questione Obama abbia voluto lasciare l’ultima decisiva impronta nella storia del suo mandato ...
La mossa si inserisce nel processo di normalizzazione nelle relazioni tra i due paesi, iniziato ormai anni due anni fa, che ha visto nella riapertura delle rispettive ambasciate e nella visita di Barack Obama sull ... aperture verso Cuba, potrebbe decidere ...
un processo durato due anni culminato nella storica visita di Obama a Cuba dello scorso marzo. L’impressione generale è che tramite la misura in questione Obama abbiamo voluto lasciare l’ultima importante impronta nella storia del suo mandato ...
La revoca del "wet foot, dry foot" era tra le richieste di Cuba nell'ambito dei negoziati che hanno portato alla ripresa dei rapporti tra i due Paesi, un processo durato due anni culminato nella storica visita di Obama nell'isola del marzo scorso.
Così Barack Obama ha concluso, ieri sera al Centro congressi ... (clicca qui) Papa a Mosca: mons. Pezzi, una visita non è “più un problema” “Dopo Cuba, e cioè dopo il contraccolpo che non è stato facile per la Chiesa ortodossa in Russia, oggi ...

Leggi anche