Nell'ultimo mese

Cuba, la parola di Fidel

Fidel Castro | Foto Globovisiòn (© BY-NC-ND 3.0 IT)

L’ex líder máximo cubano, Fidel Castro, ha rotto il suo silenzio dopo la visita del presidente degli Stati Uniti Barack Obama a Cuba.

Da Internazionale

L’ex líder máximo cubano, Fidel Castro, ha rotto il suo silenzio dopo la visita del presidente degli Stati Uniti Barack Obama a Cuba, (dal 21 al 23 marzo) con una lettera pubblicata sul quotidiano del Partito Comunista Granma.

Castro ha scritto che a Cuba “non servono i regali dall’impero, perché è in grado di produrre da sola, con gli sforzi e l’intelligenza del suo popolo, la ricchezza e gli alimenti necessari”.

Secondo la Casa Bianca, una risposta così energica si spiega con il grande efetto prodotto dalla visita di Obama.

Approfondisci:

Trump impone nuove sanzioni all'Iran e allenta le regole di Wall Street: La nuova Amministrazione Usa avvia anche la revisione delle politiche nei confronti di Cuba. La regolamentazione dei mercati finanziari introdotta da Obama con la riforma Dodd-Frank ...
che ha portato alla riapertura dell’ambasciata statunitense sull’isola caraibica e alla storica visita dell’allora presidente Barack Obama su suolo cubano, dopo quasi 55 anni di guerra fredda ha aperto a nuovi interessanti scenari. Il 2016 per Cuba ...
Misure simili a quelle varate da Barack Obama nei mesi scorsi, ma in un clima totalmente ... Intanto la Casa Bianca, a dieci giorni dalla visita di Benyamin Netanyahu, gela Israele: «La costruzione di nuovi insediamenti o l'ampliamento di quelli esistenti ...
Intanto la Camera Usa, a maggioranza repubblicana, ha abolito i controlli per l’acquisto di armi da parte di persone con disturbi mentali: una norma approvata in extremis dall’Amministrazione Obama ... americane su Cuba». Meno prevedibile il ...

Leggi anche