Dallo spazio lo Stagno di Cabras è una papera

  • Scritto da Effe_Pi

Originale scoperta su Twitter di un gruppo di utenti, che hanno riconosciuto nella zona umida a forma di papera pubblicata da un astronauta quella dell’oristanese.

Visto dall’alto lo Stagno di Cabras sembra una papera. Lo hanno scoperto diversi utenti Twitter guardando la foto di un astronauta dell’Agenzia spaziale europea, Thomas Pesquet, che ha pubblicato sul popolare social network un’immagine di uno specchio d’acqua a forma di papera, dicendo solo che si trovava nell’isola. Successivamente, utenti come Viviana Governi e gli Scalzi di Cabras hanno capito che si trattava della parte settentrionale del Golfo di Oristano.
L’astronauta dell’Esa aveva scritto ''Questo lago in Sardegna a prima vista sembra niente di speciale ma mettendo in ordine le mie foto mi sono reso conto che è a forma di anatra!''.

Fatto di acqua salata, per la sua biodiversità, lo stagno è una delle più importanti aree umide della Sardegna. È alimentato dal Rio Mar’e Foghe e comunica attraverso canali naturali e artificiali con il mar di Sardegna. Si trova a due passi dalle spiagge più belle dell’Area marina protette della Penisola del Sinis, quindi non si tratta proprio di “niente di speciale” come ha scritto, probabilmente per ignoranza dei luoghi, Pesquet. Lo stagno, da sempre pescosissimo, ha una superficie di 2.200 ettari, che rappresentano il 20% di tutto il territorio comunale di Cabras: la presenza di una vegetazione del tutto particolare e di un’avifauna notevole ha determinato il riconoscimento dello Stagno di Cabras, della laguna di Mistras e delle paludi satellite come zona umida di importanza internazionale (secondo la Convenzione di Ramsar). La zona infatti è frequentata da molte specie di uccelli, sia come sito di svernamento e sia come area di riproduzione, trovando riparo per i propri nidi tra la fitta vegetazione.

Foto a inizio pagina: Marco su Flickr

Leggi anche