Nell'ultimo mese

Toponomastica in sardo: sullo smartphone è gratis

  • Scritto da Effe_Pi

Arriva Inue BOT, utente virtuale del programma di chat Telegram basato sugli OpenData della regione sarda, che consente di avere i nomi delle località e altri dettagli in limba direttamente sul proprio telefonino.

Un utente virtuale, che via chat fornisce a chiunque abbia un telefono con Telegram installato i nomi delle località in sardo. Si chiama Inue BOT (I BOT sono appunti gli utenti virtuali di questo programma di chat, molto simile al più celebre Whatsapp ma secondo molti più “discreto” per quanto riguarda la privacy di chi lo utilizza e il suo funzionamento è basato sugli OpenData della Regione Autonoma della Sardegna, in particolare quelli relativi alla toponomastica. A realizzare il tutto è stata Nordai – Nuragic Innovation, una startup nata nell’isola nel 2013, con l’obiettivo di creare “servizi web semplici e innovativi, dedicati in particolare all’informazione geografica”, che consentano ai suoi clienti di stare “sempre al passo con i rapidi cambiamenti delle tecnologie moderne”.

I BOT Telegram di cui sopra, quindi, interagiscono con gli utenti attraverso messaggi preimpostati, decisi dal loro creatore, e consentono di ricevere risposte a quei quesiti. Il funzionamento del meccanismo è semplice, una volta avviata la chat con Inue BOT è sufficiente cliccare su [Invia posizione] dall’icona a forma di graffetta e aspettare una decina di secondi. La risposta indicherà il comune con il nome in sardo, la regione storica e l’elenco dei toponimi presenti nella zona. Tutte le richieste possono essere visualizzate su una mappa interattiva visibile sul sito della piattaforma GeoNue, sulla quale è basato il sistema. Tramite il BOT è possibile impostare anche il raggio di ricerca e il servizio è completamente gratuito, in attesa che Nordai lanci un BOT che consentirà, alle Pubbliche Amministrazioni che adottano GeoNue, la gestione di segnalazioni su urbanistica, trasporti, cultura, turismo e ambiente nel proprio comune.

Leggi anche