Barcellona, un itinerario alternativo

La città catalana offre molto da vedere anche fuori dagli itinerari più noti, da labirinti per gli amanti del mistero a torri, mercati e ristoranti sulla spiaggia.

La sua movida sfrenata, i tanti locali caratteristici e poi i monumenti e i parchi che fanno di Barcellona una delle città europee più visitate. E di certo le cose da vedere sono tante e ognuno di noi, guida alla mano, si abbandona a suggestioni architettoniche o a percorsi goderecci attraversando i vari locali che animano la città. Quello che vi proponiamo oggi è un itinerario alternativo lungo le strade di Barcellona. Perché dietro i percorsi turistici più conosciuti, Barcellona, che ci crediate o meno, ha ancora tanto da offrire.

 Gli amanti del mistero apprezzeranno di sicuro il giardino più antico della città realizzato nel 1802 per volere del marchese Joan Antoni Desvalls i d’Ardena su progetto dell’architetto italiano Domenico Bagutti. Al suo interno troviamo il celebre Labirinto di Horta un luogo magico alla periferia della città in cui perdersi piacevolmente per qualche ora. Il percorso è intervallato da siepi di bosso e alberi di cipresso con sculture vegetali che richiamo alla mente figure animali. Procedendo verso sud e non lontano dalla zona portuale incontriamo un altro giardino che ci accoglie con la stupefacente varietà delle sue piante. Una collezione incredibile quella ospitata nei Jardines Mossèn Costa i Llobera con specie provenienti da zone desertiche e tropicali con un’imponente varietà di cactus originari di ogni parte del mondo. Percorre i sentieri dei giardini collocato nella parte meridionale dell'altura di Montjuïc è un'esperienza unica per un itinerario alternativo della città di Barcellona.

 Alle pendici del Collserola ci attende uno dei monumenti più sconosciuti e intriganti della città. La Torre di Bellesguard fu costruita in stile gotico da Gaudí tra il 1900 e il 1909 come residenza privata. Qui il genio dell’artista si è sbizzarrito in una costruzione neo-gotica dall’indiscutibile fascino romantico. Possiamo soffermarci per ammirare il pittoresco esterno dell’abitazione e poi varcare la soglia e scoprire gli interni mirabilmente conservati di uno degli edifici più caratteristici e intriganti di Barcellona.

 Non solo parchi e monumenti, comunque, visto che la città ha molto da offrire anche in termini di eventi e intrattenimento. I mercati cittadini sono ad esempio un tripudio di colori e genti e voci con merci di ogni tipo. Il Mercat Dels Encants è il più famoso mercato delle pulci europeo e il momento migliore per visitarlo è al mattino quando è ancora poco affollato e possiamo in tutta comodità spulciare gli oggetti che più ci piacciono.

Ci sono poi eventi annuali che richiamo a Barcellona migliaia di persone da tutto il mondo. I giocatori professionisti di poker si ritrovano infatti nella città catalana per partecipare all’EPT di Barcellona, tappa imperdibile di una serie di eventi dedicati al poker professionistico che durante l’anno fanno tappa in varie località del globo. Oppure a Febbraio il Mobile World Congress, una fiera dedicata all'elettronica e ai dispositivi mobili, una delle più importanti a livello mondiale.

 Se a quest’ora vi è già venuta fame, vi segnaliamo un percorso alternativo lungo il quale avrete la possibilità di assaggiare una delle paella più buone della città. È sulla Barceloneta, il lungomare di Barcellona, che è possibile scoprire piatti deliziosi come le navajas o gli originali montaditos, e tutti realizzati con prodotti genuini e locali. Una gioia per il palato e anche per gli occhi, visto che lungo la Barceloneta il panorama si apre e diventa sconfinato come il mare che vi sta di fronte.

 Da qui potete poi raggiungere facilmente a piedi il Passeig del Born, tappa imperdibile per gli amanti della movida. La Plaça Comercial così come le tante vie attigue si animano alla sera di locali e cafè in cui gustare aperitivi in compagnia della gente del posto. Qui si chiacchiera e ci si diverte nell’atmosfera tipica delle serate catalane quando sembra di avere tutto il tempo di questo mondo a nostra disposizione. E allora non resta che sedersi su una delle tante panchine che troviamo nel Passeig del Born per godere appieno di un itinerario alternativo della città di Barcellona. 

Photo 1 by Erwan Hesry / CC0 Creative Commons

Photo 2 by Oh-Barcelona.com / CC BY 2.0