Nell'ultimo mese

Agriturismi, l'anno scorso un vero e proprio boom

Il 2016 è stato molto positivo per questo tipo di strutture in Sardegna, incremento del 7% delle presenze e conferma dell'amore degli stranieri per la nostra isola.

Il 2016 è stato un anno senza dubbio positivo per il turismo in Sardegna e a beneficiare delle preferenze dei turisti italiani e stranieri per l'isola sono stati in particolare gli agriturismi. È aumentata del 7%, infatti, la domanda di coloro che hanno deciso di passare il loro soggiorno in questo tipo di strutture. E sul territorio, l'offerta è cresciuta del 3%, a dimostrazione che sempre di più sono le persone che hanno deciso di investire in questa direzione.

A fare il bilancio generale dell'anno che da poco si è concluso è il portale Agriturismo.it, partner di Casevacanza.it: il primo dato messo in evidenza è l'amore degli stranieri per la Sardegna. Un amore in costante crescita se si pensa che il turismo "straniero" ha rappresentato nel 2016 il 26% di tutta la domanda. Una percentuale dunque piuttosto ampia e che disegna l'isola sarda come una delle mete preferite dai viaggiatori non italiani.  Agriturismo.it snocciola anche altri dati di rilievo che inquadrano meglio la situazione degli agriturismi in Sardegna individuandoli come una delle soluzioni preferite per chi ha voglia di concedersi momenti di svago e relax. Altro dato segnalato è quello relativo ai prezzi che per tutto il 2016 sono stati a quanto pare stabili: quasi l'80% dei proprietari o gestori di agriturismi, infatti, ha dichiarato di non aver effettuato variazioni rispetto al 2015 per la grande gioia dei turisti che non hanno dovuto così affrontare rincari per andare in vacanza.

La media del costo del soggiorno per notte a persona, stando ai calcoli del portale, è stata di 43 euro. In aumento il numero delle notti passate in agriturismo: per quanto riguarda l'isola sarda la media è di sette notti (con i pernottamenti che si allungano durante l'estate). L'anno che si è concluso, dunque, ha strizzato l'occhio agli agriturismi, ormai una delle realtà più concrete e maggiormente gettonate per chi decide di passare le vacanze sull'isola. Facile capire il motivo che spinge le persone a scegliere questa tipologia di struttura per soggiornare: ambiente confortevole e informale, buon cibo, ottimo rapporto qualità-prezzo.
E stando alle previsioni, anche il 2017 dovrebbe riservare belle sorprese con i turisti italiani e stranieri pronti a investire ancora su questo tipo di struttura. Bene gli agriturismi in Sardegna dunque ma è in tutta Italia che questa tipologia di soggiorno va per la maggiore. La Toscana in questo quadro si conferma "regina": l'offerta continua a crescere a ritmi sostenuti (+8,4% nel 2015 secondo l'Istat) ma anche la domanda sale vertiginosamente, arrivando a segnare un +31% in un anno. Segue l'Umbria, quindi il Veneto e la Lombardia (5,6%). Friuli Venezia Giulia, Veneto e appunto Sardegna sono le regioni preferite dai turisti stranieri (sono state registrate percentuali pari al 48,3%, 46,1% e 40,6% di stranieri sul totale).

Foto: Toprural su Flickr

Leggi anche