Russia - Ucraina: carcere per Nadija Savčenko

La pilota e deputata ucraina Nadija Savčenko, detenuta in Russia dal giugno del 2014, è stata condannata a 22 anni di carcere..

da Internazionale

Il tribunale russo che l’ha giudicata l’ha ritenuta colpevole di vari reati, tra cui l’omicidio di due giornalisti russi nelle aree dell’Ucraina orientale controllate dai separatisti. La difesa ha sempre sostenuto che la pilota è stata rapita e portata illegalmente in Russia.

Dopo la lettura della sentenza Savčenko si è alzata in piedi e ha intonato una canzone ucraina. La pilota ha sempre definito il processo una farsa motivata politicamente. Il ministro degli esteri ucraino Pavlo Klimkin, scrive la Ukrainska Pravda, “ha dichiarato che la battaglia per ottenere la liberazione di Savčenko continuerà.

Il presidente Petro Porošenko ha affermato che Putin, in occasione degli accordi di Minsk del 2015, gli aveva promesso che Savčenko sarebbe stata riconsegnata a Kiev dopo il processo, e ha proposto a Mosca lo scambio della pilota con due militari russi arrestati in Ucraina”.

Approfondisci:

La procuratrice pubblica Pamela Pedretti ha infatti accolto la richiesta dei difensori del 42enne ex informatico della SUPSI, arrestato lo scorso ottobre, di passaggio dal carcere preventivo ... scorso uccise la cognata Nadia Arcudi fosse affetto da ...
L’uomo, con alcuni precedenti, è stato fermato due giorni fa. Questa mattina l’udienza di convalida nella quale è stato confermato il fermo dal giudice del tribunale di Genova, Nadia Magrini. Il 40enne è detenuto all’interno del carcere di Marassi.
L'uomo è stato arrestato per violenza sessuale aggravata su minore ed è stato rinchiuso in una cella del carcere di Pontedecimo in stato ... Longo ed è stato convalidato stamane dal giudice Nadia Magrini.
TORINO, 9 AGO - Una donna di 37 anni detenuta nel carcere delle Vallette, a Torino, è evasa dopo avere ottenuto un permesso di 12 ore per incontrare i figli. La reclusa di nazionalità italiana, Nadia Bombker, doveva rientrare alle 21 di ieri sera.
TORINO, 9 AGO - Una donna di 37 anni detenuta nel carcere delle Vallette, a Torino, è evasa dopo avere ottenuto un permesso di 12 ore per incontrare i figli. La reclusa di nazionalità italiana, Nadia Bombker, doveva rientrare alle 21 di ieri sera.

Leggi anche