IN Breve

Russia - Ucraina: carcere per Nadija Savčenko

La pilota e deputata ucraina Nadija Savčenko, detenuta in Russia dal giugno del 2014, è stata condannata a 22 anni di carcere..

da Internazionale

Il tribunale russo che l’ha giudicata l’ha ritenuta colpevole di vari reati, tra cui l’omicidio di due giornalisti russi nelle aree dell’Ucraina orientale controllate dai separatisti. La difesa ha sempre sostenuto che la pilota è stata rapita e portata illegalmente in Russia.

Dopo la lettura della sentenza Savčenko si è alzata in piedi e ha intonato una canzone ucraina. La pilota ha sempre definito il processo una farsa motivata politicamente. Il ministro degli esteri ucraino Pavlo Klimkin, scrive la Ukrainska Pravda, “ha dichiarato che la battaglia per ottenere la liberazione di Savčenko continuerà.

Il presidente Petro Porošenko ha affermato che Putin, in occasione degli accordi di Minsk del 2015, gli aveva promesso che Savčenko sarebbe stata riconsegnata a Kiev dopo il processo, e ha proposto a Mosca lo scambio della pilota con due militari russi arrestati in Ucraina”.

Approfondisci:

«Organsa»di Mariangela Mianiti - pubblicato dalla casa editrice Il Verri nel gennaio 2021 - ha vinto la XXXVII edizione del Premio Nazionale di Narrativa Bergamo. Nelle preferenze della Giuria Popolar ...
Il gup Giulia Proto al termine dell'udienza conclusiva tenutasi presso l’aula bunker di “Borgo San Nicola” ha disposto anche 8 assoluzioni ...
Nella suggestiva cornice dell’isola di Ventotene, si svolgerà dal 22 al 27 giugno la decima edizione del Festival Letterario "Gita al faro" (il cui titolo trae ispirazione dall’omonimo romanzo di Virg ...
Con il coraggio e la stessa “fiducia nella preghiera” di sua sorella Nadia — la missionaria laica veneta massacrata in Perú e morta il 24 aprile — Vania De Munari ha chiesto stamani a Papa Francesco d ...
Dopo la liberazione dell'autore di 150 omicidi, ecco le parole di Luigi Dainelli, di Castelfiorentino, presidente dell'associazione tra i Familiari delle vittime della strage dei Georgofili.