Polonia, il governo sfida i giudici

Si fa sempre più seria la crisi costituzionale innescata dalle riforme volute dal partito Diritto e giustizia (Pis).

Da Internazionale

Il 10 marzo la corte costituzionale ha bocciato le nuove norme sul suo funzionamento, approvate dopo uno scontro con l’esecutivo sulla nomina di alcuni giudici.

Secondo la riforma, le decisioni avrebbero dovuto essere prese a maggioranza di due terzi e alla presenza di 13 dei 15 giudici costituzionali. La riforma – dicono i giudici – viola i principi del sistema democratico.

Il governo, tuttavia, ha annunciato che non riconoscerà la sentenza. “Il leader di Pis, Jaroslaw Kaczynski, ha dichiarato guerra a milioni di polacchi”, scrive il settimanale Newsweek Polska. “Li ha insultati calpestando lo stato di diritto, condizionando la corte costituzionale e non ascoltando le rimostranze che arrivavano dall’estero. Questa battaglia è la più importante dal 1989. Ed è una battaglia per il futuro del paese”.

Preoccupato anche il quotidiano conservatore Rzeczpospolita: “La sentenza della corte costituzionale e il riiuto del governo di rispettarla hanno innescato una reazione a catena che rischia di far saltare l’intero sistema legale”.

Approfondisci:

come la fine del QE o un nuovo capitolo della crisi greca, per mandare sul lastrico altre decine di migliaia di risparmiatori. A quel punto non ci saranno vie di uscita per una classe politica che ha nascosto per anni la realtà 5 – L’Europa ci chiede ...
una quota quasi doppia al dato pre-crisi Gender Gap : quando ci vorrà per avere la parità sul Lavoro?: In Germania bisogna aspettare il 2297, in Polonia il 2021, in Italia il 2058 prima che le donne siano pagate come gli uomini. È un dato di fatto ...
Chiara Ferragni e Fedez: look coordinati come William e Kate: Partiamo proprio dalla coppia principesca che, di recente, ha sfoggiato outfit coordinati durante i viaggi di stato in Polonia e Germania: in uno degli scatti all'aeroporto, tutto il mondo ha potuto
Il giorno successivo, dopo la crisi seguita alle dichiarazioni ... 20.000 circa mentre il cosiddetto blocco di Visegraad – la Repubblica Ceca, l'Ungheria, la Polonia e la Slovacchia – ha detto no lo schema, forzando la Commissione a intentare un ...
Ci sono anche due ragazzine scout tra le persone morte nel nord della Polonia, in un’area colpita nella notte ... dicono all’ufficio gestione crisi regionali di Danzica.

Leggi anche