Nell'ultimo mese

Letteratura e musica? Ananti de sa ziminera

  • Scritto da Effe_Pi

Ananti ZimineraA Bauladu fino a domani il festival di letteratura diffusa con ospiti scrittori, musicisti come Dente, politici, intellettuali come Odifreddi e giornalisti.

Ancora grande letteratura e cultura davanti al camino a Bauladu, il piccolo centro dell’oristanese che da ieri 13 marzo e fino a domani, 15 marzo, ospita la sesta edizione del festival “diffuso” Ananti de sa Ziminera, che prevede tre giorni di incontri con scrittori, musica d’autore, biblioteche aperte di notte e cibo a chilometri zero. Il festival è diffuso nel senso di itinerante tra le case campidanesi, i bar, le cantine, le strade in pietra e nelle piazze, e richiama la tradizione dei racconti davanti al focolare, tipici della realtà contadina e vivi fino alla prima metà del novecento. Anni in cui, all’imbrunire, le famiglie si raccoglievano accanto al focolare e un narratore, circondato da attenti e silenziosi ascoltatori, diveniva il protagonista della serata.

Attraverso la narrazione “di contos e paristorias – ricordano gli organizzatori -si impartivano lezioni importanti, si trasferiva morale, si invogliavano i più piccoli a seguire le regole del gruppo sociale. I contos erano telegiornale, spazio pubblicitario e spettacolo serale insieme. Ma con in più quel senso vivo di partecipazione umana che oggi il piccolo schermo ha reso quasi sterile”. La kermesse si propone di rievocare quel tempo e quel momento di aggregazione sociale, facendo sedere davanti ad un camino scrittori, poeti, giornalisti,cantautori, esperti di letteratura, linguisti, politici, uomini e donne impegnati nel sociale e persone comuni, che presentano libri di recente pubblicazione.

Ecco il programma completo dell'edizione 2015:

[ venerdì 13 marzo 2015 ]

ore 17.00 | Domu Carta-Erdas
Sedotti e acculturati. Un omaggio al pensiero di Placido Cherchi
con Giulio Angioni, Alessandro Fonti, Roberto Carta e Franciscu Pala

ore 18.30 | Tzentru Servìtzius Santu Larenzu
Dal beat al pop, dal jazz al rock. Cinquant’anni (e oltre) di musica in Sardegna
Giacomo Serreli incontra Piero Marras

ore 21.30 | Biblioteca Comunali
La valigia di Tidiane Cuccu. La poesia sarda vissuta da un senegalese
con Cheick Tidiane Diagne, Umberto Siotto, Antonio Sanna e Antonello Carboni

ore 23.00 | Domu Zoccheddu-Erdas
Nicolò Carnesi in concerto *
Su scannu live
* ingresso a offerta libera 

* * *

* * *

[ sabato 14 marzo 2015 ]

ore 17.00 | Domu Carta-Erdas
Sa vida pro cale patria? L’autopercezione dei sardi nella storia contemporanea
Francesco Casula incontra Bainzu Piliu

ore 18.30 | Domu Zoccheddu-Erdas
Un matematico legge Borges
con Piergiorgio Odifreddi

ore 21.30 | Biblioteca Comunali
Parole dei poeti. Il processo creativo nell'opera di Maria Lai
Marco Peri incontra Emanuela Cau

ore 23.00 | Tzentru Sotziali Comunali
Dente in concerto *
Su scannu live
* ingresso 8,00 euro (info: http://goo.gl/HMFQqU)

* * *

[ domenica 15 marzo 2015 ]

ore 17.00 | Tzentru Servìtzius Santu Larenzu
Da Grazia Deledda a Giuseppe Dessì: ipotesi di lettura del romanzo sardo
con Cristiana Collu, Nereide Rudas, Maurizio Onnis 

ore 18.30 | Domu Zoccheddu-Erdas
Viaggio invisibile – Odissea visionaria. Migrazioni e lavoro in Sardegna
con Centro C.A.P.R.A. e Teatro Zemrude

Leggi anche