Nell'ultimo mese

Rinnovabili: boom dell'energia verde in Sardegna

  • Scritto da Effe_Pi

Pannelli solariOltre 2mila 600 aziende dell'isola producono da fotovoltaico e altre fonti, nel 2013 +89,9% di energia "verde".

Cresce la sensibilità ambientale delle aziende sarde, specialmente nel campo dell’energia, ma non solo. Sono infatti arrivate ad oltre 2mila 600 (per le precisione 2mila 663) le imprese della filiera delle fonti rinnovabili nell’isola, che fabbricano motori, generatori, turbine e pannelli fotovoltaici, producono energia, recupero e riciclano rifiuti e sono specializzate nell'installazione e manutenzione di impianti elettrici.

Queste ultime, in particolare, sono 2mila 534, quindi la stragrande maggioranza del totale. I dati sono forniti da Confartigianato Imprese Sardegna, che precisa anche come il loro numero, nel 2013 sia aumentato dell'1% rispetto all'anno precedente. In grande crescita, invece, il numero degli impianti, che qualcuno considera anche eccessivo, visto che hanno comunque un forte impatto sul paesaggio sardo e molti di essi sono contestati da ambientalisti e altri gruppi.

In particolare, le strutture di produzione di energia fotovoltaica sono aumentate l’anno scorso del 52,3%, mentre la quantità di elettricità prodotta da rinnovabili nell’isola ha avuto un incremento dell’89,9%. Ma le aziende sostenibili della Sardegna non sono solo quelle legate all’energia rinnovabile, esperimenti di rilievo sono stati portati avanti, negli ultimi tempi, per quanto riguarda la produzione alimentare, il settore degli isolanti anche con l’utilizzo di lana ovina, la produzione di elettricità da fonti “non ortodosse” come l’urina e produzioni tipiche come quella dei carciofi.

Leggi anche