Il settembre di Solinas: test in ingresso e mascherine

  • Scritto da Effe_Pi

Oggi prevista l’ordinanza del presidente della regione che prevede un certificato di negatività per chi d’ora in poi arriverà nell’isola, niente tamponi in porti e aeroporti.

Test in ingresso per chi arriva in Sardegna ed estensione dell'obbligo di utilizzo delle mascherine. Saranno questi i punti centrali della nuova ordinanza che il presidente della Regione Christian Solinas dovrebbe adottare entro oggi. Il provvedimento è pronto da ieri ma il governatore sarebbe in attesa del parere del comitato tecnico scientifico.  

LEGGI ANCHE | Le 5 cose da sapere sui focolai nella Sardegna abbandonata da tutti

Per quanto riguarda il primo punto, chi sbarca nell'Isola potrebbe dover esibire un certificato di negatività, o in alternativa sottoporsi al test entro quarantott’ore. La concessione di questo lasso di tempo esclude il ricorso al metodo drive-in già in uso per esempio all'aeroporto di Fiumicino, e fa il paio con l'ultima delibera della Giunta regionale sarda, proposta dall'assessore della Sanità Mario Nieddu, sulla liberalizzazione dei tamponi nei laboratori privati. Sull'uso delle mascherine, Solinas potrebbe prevedere l'obbligatorietà per un arco temporale più ampio rispetto a quello prescritto a livello nazionale.

Foto | Governor Tom Wolf su Flickr