CABUBI, il nuovo bike sharing di Cagliari

  • Scritto da Alba

Il nome è un po’ esotico, Cabubi, in realtà si tratta di un acronimo per “Cagliari in Bus e Bici”. Parliamo del nuovo servizio di bike sharing.

Il debutto del nuovo bike sharing di Cagliari è previsto il 2 ottobre. Saranno interessate dal progetto ben 10 stazioni da 100 posti. Ci saranno 60 biciclette a disposizione di cui 50 tradizionali e 6 a pedalata assistita ma ci saranno anche 3 tandem e un cargo. A gestire Cabubi sarà un’associazione temporanea di imprese che coinvolge il Ctm e la Playcar, la società che si occupa già del car sharing.

LEGGI ANCHE | CAGLIARI PARTE CON IL BIKE E CAR SHARING 2.0

Come funzionerà Cabubi? Si potranno noleggiare le bici in una delle dieci stazioni facenti parte del progetto e si potranno restituire anche in una stazione diversa da quella di partenza. L’abbonamento annuale al servizio sarà di 35 euro con 5 di credito, oppure di 5 euro settimanale con 1 euro di credito. La prima mezz’ora sarà gratuita, la seconda mezz’ora costerà 50 centesimi mentre dalla 3 all’ottava ora il costo complessivo applicato sarà di 1,5 euro. Interessante anche la possibilità di pagare attraverso un app sullo smartphone.

LEGGI ANCHE | È ORISTANO LA CITTÀ SARDA PIÙ SOSTENIBILE

Come spiega l’ANSA, Roberto Murru, presidente del Ctm, ha ribadito la durata biennale del progetto. Da marzo 2018, poi saranno disponibili altre 100 bici georeferenziate.

Foto | Pixabay

 

Leggi anche