Nell'ultimo mese

Cagliari parte con il Bike e Car sharing 2.0

  • Scritto da Effe_Pi

Bike Sharing CagliariTra due settimane 105 bici e 10 auto da noleggiare con 10 punti in tutta la città e una App per le prenotazioni online.

Cagliari apre alla mobilità sostenibile razionalizzata con l’aiuto degli strumenti tecnologici, con nuovi servizi di Bike Sharing e Car Sharing che partiranno tra due settimane. Biciclette e auto a noleggio saranno diffuse in tutta la città, con vari punti di ritiro e rilascio e le prenotazioni potranno essere effettuate via internet direttamente dal proprio computer o dallo smartphone, attraverso una App gratuita dedicata, come annunciato oggi dall’assessore comunale ai Trasporti del capoluogo Mauro Coni e dal presidente della Commissione Trasporti, Guido Portoghese.

In totale, quindi, Cagliari avrà dieci stazioni per il Bike Sharing (integrate con le tre presenti nel Parco di Molentargius), portandosi al livello delle città più ciclabili d’Italia, con 105 biciclette a noleggio di 30 a pedalata assistita. Le dieci postazioni saranno quelle già esistenti ora di via Sonnino – Comune, piazza Repubblica – stazione Metrò, piazza Giovanni XIII, Marina Piccola –parcheggio, Parco di Terramaini, mentre le nuove si trovano in piazza Matteotti fronte Comune, viale Buoncammino, via Is Mirrionis – scuola Italo Stagno, parcheggio di via Vesalio, piazza Palestrina, fermata Metrò, piazzale cimitero Bonaria. Per le auto, ne saranno presenti in via sperimentale dieci da noleggiare, con stazioni nel centro della città tra il mercato di San Benedetto e Piazza Repubblica.

Per quanto riguarda le piste, Cagliari (come anche Sassari) è ancora indietro, e tra le grandi città si piazza all’ultimo posto per il momento insieme a Salerno, Reggio Calabria e Siracusa, non raggiungendo la media di un metro quadro di ciclabile per 100 abitanti. I dati però non tengono sicuramente conto degli ultimi progetti in fase di realizzazione o appena conclusi in città, che intendono dare un nuovo impulso alla mobilità sostenibile in sicurezza come ormai accade un po’ ovunque. Tra le città italiane ai vertici per la ciclabilità, comunque, ci sono Padova, Venezia e Verona che superano i 10 metri equivalenti ogni 100 abitanti, mentre Reggio Emilia registra il valore più alto tra le città di medie dimensioni, 38,02 m_eq/100 ab.

Leggi anche