Agricoltura: Apa in sciopero contro i licenziamenti

  • Scritto da Paolo_A

Sindacati dell'agricoltura sul piede di guerra contro i licenziamenti Apa. In attesa della parola della Regione convocata anche una manifestazione.

Le rappresentanze sindacali regionali del settore agricolo (Flai Cgil – Fai Cisl – Uila) hanno indetto dopo un'assemblea a Tramatza lo stato di agitazione per i 13 licenziamenti annunciati tra gli amministrativi dell'Apa, l'Associazione provinciale allevatori. L'Apa Sardegna è un ente morale che offre servizi alla zootecnia e che, più nello specifico, ha la delega dei libri genealogici e dei registri anagrafici dall'Aia, l'Associazione italiana allevatori nata nel 1950 e organo centrale di supporto all'allevamento in Italia. In Sardegna l'Apa ha quattro sedi (Cagliari, Oristano, Nuoro e Sassari) e 93 dipendenti, molti di loro senza stipendio da parecchi mesi. Da più di un anno le quattro sedi sono state commissariate dall'Aia che ha nominato Enrico Leccisi e Vito Tizzano come commissari.

Negli ultimi mesi si era iniziato a parlare di un piano industriale che avrebbe previsto un'uscita dal lavoro concordata, tra “scivoli” e prepensionamenti, dei 13 dipendenti (4 per la sede di Oristano, 3 per Nuoro, Cagliari e Sassari). Ma il 20 febbraio, senza preavviso, sono arrivate le lettere di licenziamento nelle quali si giustifica il provvedimento con una “riduzione dei costi” dell'ente. I sindacati considerano “fuori da ogni logica” l'atteggiamento dei commissari “che hanno tenuto all'oscuro i lavoratori circa il progetto di riorganizzazione dell'attività” delle associazioni provinciali. E con “l'arroganza dimostrata con l'atto del licenziamento” mostrano l'ambiguità di chi, da una parte, “denuncia l'inefficienza della politica che non favorirebbe lo sviluppo delle aziende agricole” e “dall'altra destruttura un servizio fondamentale che negli anni ha fatto diventare il comparto allevatoriale sardo un'eccellenza a livello nazionale”. E allora? Per i sindacati “le responsabilità del fallimento delle Apa vanno ricercate in quelle associazioni di categoria che quasi ininterrotamente hanno gestito con metodi poco efficienti queste strutture”.

L'Apa è finanziata per il 70 per cento dalla Regione Sardegna e, per il restante, dal Ministero dell'Agricoltura e dalle quote associative degli allevatori che usufruiscono dei servizi. La Regione ancora non si è espressa ufficialmente. Nel mentre il percorso di unificazione dell'ente è già avviato, la Regione non riesce a coprirne i costi ed intende esternalizzare il personale amministrativo, forse a società private o a consociate dell'Aia. I sindacati però sono sul piede di guerra e se da ieri tutti i 93 lavoratori sono in sciopero e sono state fermate tutte le attività, per il 13 di marzo a Cagliari è già stata annunciata una manifestazione.