Class action contro Abbanoa, ecco la marcia per l’acqua

  • Scritto da Effe_Pi

Partita nei giorni scorsi da Carloforte, saranno oltre 150 le tappe della mobilitazione in tutta l’isola.

Partita nei giorni scorsi da Carloforte la marcia per l'acqua per promuovere la class action contro i conguagli di Abbanoa. La mobilitazione, promossa dal movimento Unidos ,arriverà sino a La Maddalena attraversando tutta la Sardegna con oltre 150 tappe. "La class action contro i conguagli di Abbanoa - dice il leader di Unidos Mauro Pili - coinvolgerà ogni famiglia sarda. Si tratta della più grande azione giudiziaria collettiva mai messa in campo in Sardegna e forse in Italia. Ogni utente di Abbanoa ha il diritto di aderire alla class action per la bolletta dei conguagli 2005 -2011. Riguarda potenzialmente 600 mila sardi”.

LEGGI ANCHE | La vittoria dei sindaci anti Abbanoa

Intanto, il tribunale di Torino ha condannato una cliente del capoluogo piemontese, proprietaria di una casa per le vacanze a Porto Alabe, al pagamento di quasi ottomila euro a favore del gestore idrico della Sardegna, per i consumi idrici dal 2009 al 2014. La cliente piemontese aveva contestato gli importi fatturati mettendo in dubbio l'effettivo consumo dei metri cubi d'acqua registrati nelle letture. Durante le udienze sono stati chiamati a testimoniare alcuni tecnici di Abbanoa che hanno mostrato le fotografie del contatore scattate durante i giri lettura. I numeri erano gli stessi caricati nel sistema e quindi alla base della fattura e l'apparecchio è stato sottoposto a verifiche tecniche.

Foto: Pixabay | CC0 Public Domain