Dalla regione arrivano i fondi per i circoli sardi

  • Scritto da Anna Maria Cantarella

Via libera a due delibere per approvare il piano per il 2018 e il piano triennale 2018-2020 per l’emigrazione, con fondi per le organizzazioni dei sardi sparse nel mondo.

Lo scorso 2 febbraio la Consulta regionale per l’emigrazione aveva approvato i due documenti ma adesso arriva anche il via libera dalla Giunta regionale a due delibere, su proposta dell’assessora del Lavoro Virginia Mura, per l’approvazione del piano 2018 e del piano triennale 2018-2020 per l'emigrazione.

Il piano annuale prevede la distribuzione di risorse, pari a 2 milioni e 194mila euro, per lo svolgimento di varie attività, sia istituzionali che culturali, svolte dai circoli dei sardi in Italia e all’estero. Per il 2019 e il 2020 si prevede invece uno stanziamento di 2,1 milioni di euro per ogni anno.

LEGGI ANCHE| Spopolamento: per la Sardegna un destino inevitabile?

L’assessora Mura ha dichiarato: “Contiamo di anticipare le risorse nel più breve tempo possibile, velocizzando ulteriormente le procedure rispetto agli anni precedenti, per dare modo ai Circoli di svolgere tutte le attività previste dal Piano. Come già evidenziato nel corso dell'ultima riunione della Consulta, la Regione e gli emigrati sardi in Italia e all'estero operano in sintonia con un obiettivo comune: dare rilevanza all'immagine della Sardegna nel mondo".

I fondi per il piano annuale sono ripartiti in modo da sostenere le varie attività: 854.500 euro sono destinati a garantire il funzionamento dei Circoli, 550mila euro per le attività e le iniziative organizzate da questi ultimi. 110 mila euro sono destinati alle Federazioni dei Circoli, mentre 50mila euro sono assegnati come contributo alle Associazioni di Tutela e alla loro Federazione. Inoltre il Piano prevede lo stanziamento di 80mila euro per progetti a regia regionale sul mondo dell'emigrazione, 99mila a progetti dedicati alla promozione della cultura sarda e 110.500 per i progetti dedicati alla promozione turistica della Sardegna. Infine 20mila euro saranno assegnati come contributo una tantum per ammodernare e curare la manutenzione delle sedi dei vari circoli.

Foto | Pixabay