Nell'ultimo mese

APPELLO AL PAPA: VIENI IN BICI A CAGLIARI

  • Scritto da Effe_Pi

Papa in biciAppello degli "Amici della bicicletta" al Pontefice in vista della visita in Sardegna di settembre.

Papa Francesco in bicicletta per le vie di Cagliari? è l'idea lanciata dagli "Amici della bicicletta" del capoluogo, che in vista della visita del pontefice in Sardegna, a settembre, chiedono che venga con loro a fare un giro su due ruote per la città, considerato che il 22 settembre, giorno in cui Bergoglio sarà a Cagliari, è anche la data di chiusura della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile. Secondo il programma stabilito, il Papa dovrebbe stare in città per oltre dieci ore, ed è quindi partito l'appello di Daniela Murgianu, presidente degli "Amici della bicicletta", che si rivolge direttamente al pontefice: "Ci ha colpito molto quando hai detto 'sto male quando vedo un prete con l'ultimo modello di auto' - scrive - condividiamo la tua emozione, perché anche noi stiamo male quando assistiamo a tanta superficialità. Stiamo male quando vediamo le nostre città ricoperte di auto, che corrono da una parte all'altra senza rispetto per gli utenti più deboli della strada".

Murgianu aggiunge che "ci piacerebbe vivere in ambienti sicuri, ecosostenibili e a misura di bambino. Come dici tu, ci piace andare controcorrente, perché siamo sicuri che un mondo migliore sia possibile, se solo tutti, nel proprio piccolo, facessero la loro parte". La presidente dell'associazione, nel rivolgere l'invito ricorda poi al Papa "i problemi che la Sardegna si porta dietro da ormai troppo tempo: disoccupazione, inquinamento, svendita del territorio. Ogni giorno lottiamo per la difesa della nostra bellissima terra che, con bramosia, i potenti ci vogliono portar via. La Sardegna sembra essere diventata miraggio per tutti quelli che desiderano aumentare in modo sproporzionato la propria ricchezza materiale e il proprio potere nei confronti di altri. La nostra è una preghiera d'aiuto e finalmente sappiamo a chi rivolgerla - conclude Murgianu - perché tu, Papa Francesco, rappresenti per noi un modello di riferimento, coerente con i propri principi".
Vedremo se Papa Francesco, che già in passato ha ricordato i gravi problemi economici della Sardegna, vorrà parlare anche di quelli ambientali e di sfruttamento del territorio, e se vorrà rivolgere un appello perché la città sarde (e non solo) diventino maggiormente a misura di cittadino "non automobilista", sia esso ciclista, bambino, anziano o persona disabile.

Leggi anche