Nell'ultimo mese

Stupri in spiaggia: due casi in Gallura nel weekend

  • Scritto da Effe_Pi

Protesta stuproLe denunce sono arrivate a Palau per due casi di donne aggredite e violentate durante gli ultimi weekend nel Nord Sardegna.

È psicosi nel Nord Sardegna per gli stupri sulle spiagge che si starebbero ripetendo, in questo autunno ancora da spiaggia, in particolare in Gallura. Ci sarebbe infatti un maniaco sessuale che, nel fine settimana, molesta le donne che frequentano le località di mare, spesso da sole. Sarebbero due, al momento, le denunce presentate nelle scorse settimane ai Carabinieri della stazione di Palau per violenza sessuale. Difficile, però, ottenere conferme o nuovi particolari dagli investigatori, che si trincerano dietro un "no comment", non smentendo però quanto sarebbe accaduto.

Le due donne che hanno presentato denuncia a Palau sarebbero state avvicinate in spiaggia da un uomo che, col volto coperto, e sotto la minaccia di un coltello, le avrebbe violentate. Gli abusi sessuali sarebbero avvenuti sembrerebbe sempre nel fine settimana, in spiagge poco frequentate, tanto che nessuno avrebbe potuto aiutare le donne, le quali, nonostante lo shock, avrebbero comunque fornito ai militari dei particolari sull'abbigliamento e sulle caratteristiche fisiche dell'uomo, utili a Carabinieri per portare avanti le indagini.

Un caso che finora sembra avvolto in un grande mistero, ma che potrebbe creare una paura simile a quella che in passato si è avuta per altri “Mostri” in Sardegna e fuori. La violenza seriale sicuramente assume credibilità pensando alla lunghezza dei litorali sardi e a come siano deserti in questo periodo, nonostante le temperature miti. Certo, se questi inquietanti eventi fossero confermati non aiuterebbero la reputazione dei sardi, già scalfita da un certo razzismo strisciante diffuso fuori dall’isola sulle loro tendenze sessuali, sancito anche dall’incredibile sentenza che nel 2007 ad Hannover, in Germania, portò uno sconto di pena a un uomo che aveva violentato la sua ex perché sardo, quindi meritevole di “attenuanti etniche e culturali" per questo genere di reato.

Leggi anche