Nell'ultimo mese

Estate 2017: le migliori mete alternative per le vacanze

Le migliori destinazioni fuori dalle solite rotte per un'estate ormai imminente, da Brac a Bergen fino alle Isole Aran, la cittadine francese di Vannes e Fornells.

Il sole e le gradevoli temperature primaverili sono un invito a pensare già alle vacanze di questa estate. Abbiamo selezionato le migliori mete alternative del 2017, sia per viaggiatori avventurieri, capaci di passare in poche ore da una crociera nel Mediterraneo a un safari in Africa, sia per pianificatori “doc” che riempiono taccuini di appunti sfogliando la guida appena acquistata,

Si parte da Brac, nell'Adriatico, per arrivare dall’altra parte del continente, a Bergen, in Norvegia. Dopo aver attraversato il Mare del Nord, si proseguirà fino alle Isole Aran per poi far ritorno verso sud, fino alla cittadina francese di Vannes. L’ultima tappa del viaggio sarà Fornells, piccola comunità di pescatori dell'isola di Minorca.

Foto | Nick Savchenko su Flickr

L'isola di Brac si trova a 50 minuti di traghetto dal porto di Spalato e offre al turista quei contrasti che rendono un viaggio unico ed emozionante.

Supetar e Bol sono alcuni dei borghi medievali che ancora conservano intatti il loro fascino architettonico. I mosaici paleocristiani del primo e le caratteristiche case in pietra del secondo costituiscono ottimi spunti per un percorso archeologico.

La Spiaggia d'Oro, che cambia forma seguendo le correnti e i venti, oppure quella di Pucisca sono dei veri e propri gioielli marini dell'isola. Decine di altre calette, circondate da scogliere a picco sul mare, rappresentano ottimi rifugi per una vacanza all'insegna della tranquillità, a cui si aggiunge una varietà gastronomica che non mancherà di sorprendere.  

Foto | anieto2k su Flickr

Bergen è la seconda città più popolosa della Norvegia e si affaccia sul Mare del Nord, punteggiato di isole.

Dalle imponenti montagne che la circondano, facilmente raggiungibili in funicolare, si possono apprezzare, nella loro interezza, la baia circostante e la città.

Il quartiere storico di Bryggen, con le sue abitazioni colorate, è ideale per una passeggiata e per scattare delle foto suggestive.

Al mercato del pesce, si può godere dell'ospitalità e dell'allegria degli abitanti e consumare uno spuntino all’aperto in una delle numerose bancarelle presenti.

Bergen è anche il punto di partenza per un viaggio indimenticabile lungo la costa norvegese. Da qui, infatti, ha inizio lo Hurtigruten, il Postale dei fiordi, un itinerario di undici giorni che conduce fino alla cittadina di Kirkenes, nel circolo polare artico. 

Foto | Imbecillsallad su Flickr

Le Aran sono un arcipelago formato dalle tre isole di InishmoreInishmaan e Inisheer al largo della città di Galway, nell'Irlanda meridionale.

La natura domina queste isole con l'implacabilità dei suoi venti e le vertiginose scogliere che salgono quasi in verticale dall'oceano. È un’esperienza unica in un paesaggio capace di emozionare per la sua intrinseca potenza.

Si viaggia in bici o a piedi lungo strade e sentieri delimitati da un ininterrotto susseguirsi di muretti a secco che incorniciano gli appezzamenti di terreno. Le case intonacate di bianco e con i tetti in paglia sono un'altra costante del territorio. Meritano una visita i fortilizi in pietra di epoca cristiana. Senza dubbio, il più spettacolare è quello di Dun Aengus, sull'isola di Inishmore.

Foto |  Nicolas Vollmer su Flickr

Vannes, città della Bretagna, si affaccia sull'incantevole golfo di Morbihan ed è una meta ideale per coniugare il mare, la cultura e l'intrattenimento.

Per il divertimento, troviamo i numerosi locali della città vecchia e le decine di festival musicali e artistici che animano le estati bretoni. Per i più intrepidi, il casinò di Vannes e le sue roulette, gioco storico che proprio in Francia ha avuto i suoi natali. Curioso come in questo casinò, al pari di altre case da gioco francesi, si trovi la roulette inglese, oltre alla classica roulette europea.

All'interno delle mura, incontriamo edifici rinascimentali e chiese gotiche (Basilica di Saint Pierre), mentre una passeggiata lungo i vecchi fossati cittadini è l'occasione per ammirarne gli splendidi giardini.

La baia, con le sue numerose isole tra le quali l'Île-aux-Moines e l'Île-d'Arz, è il luogo ideale per le esplorazioni in barca.

Foto | Fernando Jimenez su Flickr

Fornells, sull’isola di Minorca, è la meta perfetta per ricaricare le batterie. Si tratta di un piccolo villaggio di pescatori che di questa attività ancora vive. Si trova sulla costa nord occidentale dell'isola, lontano dalle rotte turistiche più battute, su una grande baia riparata dai venti. Basta noleggiare un kayak per raggiungere le numerose insenature appartate, Pregonda e Cavalleria su tutte.

Si passeggia sul lungomare per godere dell'aria fresca della sera e, quando è il momento, ci si mette a tavola per gustare l'ottimo pesce locale. Vale la pena di visitare il pittoresco centro storico, alla ricerca di souvenir o anche solo per perdersi tra le sue stradine. Dopotutto, un viaggio è fatto anche di questo.

Foto in alto | anieto2k su Flickr

Leggi anche