L’incredibile scontro social tra Jim Carrey e la Mussolini

Il celebre attore posta su Twitter una sua vignetta su “dove porta il fascismo” col duce a Piazzale Loreto, la nipote risponde duramente ma viene attaccata dagli altri utenti.

I social sono incredibili proprio perché si possono verificare gli scontri e le prese di posizione più inaspettati. L’ultimo in ordine di tempo coinvolge la celebre star del cinema Jim Carrey - protagonista di film come The Truman Show, Se mi lasci ti cancello, Man on the moon ma anche i più “leggeri” The Mask ed Ace Venture e Alessandra Mussolini, europarlamentare, ex attrice a sua volta e perfino cantante ma soprattutto nipote del duce.

LEGGI ANCHE | Il fascino discreto del fascismo in Sardegna

Come mai uno scontro così poco plausibile? È accaduto perché Carrey da tempo si diletta con vignette di satira politica - e oggi ne ha pubblicata sul suo profilo Twitter una che ritrae Benitto Mussolini e la sua amante Claretta Petacci appesi a Piazzale Loreto, col commento “ecco dove porta il fascismo - chiedetelo a Mussolini e alla sua amante”. Mentre scriviamo il post sembra essere stato accolto entusiasticamente dai fan del geniale showman canadese, visto che i like sono 38mila 36, i retweet 10mila 246 e i commenti 2mila 806 tra cui la maggior parte entusiastici, molti provenienti dall’Italia. Tra questi però si è fatto notare quello di Alessandra, che ha risposto con uno stringato “You are a bastard” (sei un bastardo). A seguire centinaia di commenti di polemica - ma Jim al momento non risulta aver ribattuto alla nipote del duce.

Foto | Twitter