Cina, lavoratori di troppo

Migliaia di minatori della società carbonifera statale Longmay sono scesi per le strade della città di Shuangyashan per chiedere gli stipendi arretrati.

Da Internazionale

Migliaia di minatori della società carbonifera statale Longmay sono scesi per le strade della città di Shuangyashan, nella regione nordorientale dell’Heilongjian, per chiedere gli stipendi arretrati.

Secondo il China Labour Bullettin, infatti, gli operai non sono pagati da novembre. Per mettere rapidamente fine alla protesta, le autorità locali hanno promesso due mesi di stipendio subito.

La Cina si prepara a un’ondata di licenziamenti nell’industra pesante: le riforme strutturali per favorire lo sviluppo del terziario produrranno 1,8 milioni di esuberi. “È il prezzo da pagare per le riforme”, scrive iFeng, “se i lavoratori non riceveranno sostegno, il piano di ristrutturazione rischia di bloccarsi”.

Pechino teme le rivolte dei lavoratori, infatti Xiao Yaqing, dell’amministrazione per le imprese di stato, citato dal Jingji Guangcha, ha garantito che “saranno tutelati”.

Approfondisci:

Sindacalismo rivoluzionario 24-06-2017 | 20:28
Si era nel pieno di uno sciopero generale che sarebbe durato sette mesi ... nei volantini e nei documenti. Dalle miniere del Colorado o del Kentucky alle coltivazioni di frutta della California, dalle foreste pluviali attorno a Portland ai porti di ...
Il magnate indonesiano garantisce sulla nuova proprietà cinese del club milanese e lancia segnali rassicuranti ... "Dobbiamo innovare, adattare gli orari delle partite per raggiungere i tifosi con un fuso orario diverso e andare in tour per costruire ...
Il Golden Palace di Torino, unico hotel 5 stelle Luxury della città, è di proprietà del gruppo AllegroItalia, che gestisce strutture in tutto il Paese e anche in Cina. Camerieri, baristi, impiegati, cuochi e addetti alla cucina non sono dipendenti ...
Spazio Milan è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sull'AC Milan, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per San Siro.
Secondo quando appreso dai sindacati “la multinazionale vuole spostare la produzione in Cina e Inghilterra”. Immediata la reazione dei lavoratori che hanno risposto con 4 ore di sciopero “e altre mobilitazioni che svilupperemo nei prossimi giorni ...

Leggi anche